Tags: governo

Se tre indizi fanno una prova…

Messi in fila, tre provvedimenti delle ultime settimane sono il sintomo delle nuove priorità di Parlamento e Governo nel senso di una preoccupante deriva bellicista che sembra avere pervaso la politica italiana. Si è cominciato con l’ordine del giorno alla Camera sull’adeguamento delle spese militari al 2% del Pil. L’accordo in sede Nato per l’innalzamento…

Una politica sociale in attesa  di risposte dal governo

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, alle prese con i partiti della maggioranza e con i sindacati divisi davanti allo sciopero generale Uno sciopero contro i partiti della maggioranza, piuttosto che contro il governo: è questa la giustificazione data da Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri, segretari generali di Cgil e Uil, allo sciopero indetto per…

I paradossi di Draghi

“Il Presidente del Consiglio dei Ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile”: è l’articolo 95 della Costituzione ad assegnare al capo dell’esecutivo il ruolo di guida politica del governo del Paese; Mario Draghi dovrebbe rappresentare la quintessenza di ciò: in un quadro in cui la prolungata crisi dei partiti ha prodotto…

Il governo chiamato a  provvedimenti adeguati

Le decisioni che il Governo e le Regioni stanno assumendo in tema di regole per la nuova fase della pandemia saranno determinanti per il nostro futuro prossimo. Ma, da quanto si legge sui giornali e dalle dichiarazioni di politici e amministratori, emerge qualche motivo di preoccupazione, pur sperando che il peggio sia passato. Tante le sofferenze…

Per uscire dalla pandemia ognuno faccia il suo dovere con serietà

Due speranze si sono vanificate nel giro di pochi giorni: che sindaci e presidenti di giunte regionali cambiassero toni dopo le elezioni, che la pandemia potesse essere tenuta sotto controllo. In entrambi i casi si può dire che le responsabilità siano da ripartire tra più soggetti: si parte dal governo (chi è alla guida deve…

Settembre: più che una  ripartenza una resa dei conti?

Sono tanti i nodi che dovrebbero essere sciolti nei 30 giorni di durata di questo mese Quello di quest’anno non sarà, così come tante altre cose in questo 2020, un settembre normale. Non lo sarà in generale, a causa della preoccupazione con la quale sono attesi i dati sull’eventuale seconda ondata della pandemia e sull’andamento…

Tra caduta del Pil e crisi non c’è più tempo da perdere

Continua, in questi giorni caratterizzati dalla voglia (spinta dalla necessità) di ripresa, l’altalena delle notizie su di una situazione per la descrizione della quale si è dato fondo al pozzo delle definizioni di segno negativo. In questa altalena i momenti di fiducia sono rappresentati dall’andamento positivo, almeno in Italia e in Europa in generale, della…

Le scuole paritarie chiedono visibilità e rispetto

Dalle bozze che circolano del decreto legge “Rilancio”, sulle quali il Governo sta ancora discutendo, emerge un dato inequivocabile: i circa 866.000 alunni, le loro famiglie, i circa 100.000 lavoratori delle oltre 13.000 scuole paritarie non sono considerati… Per questa ragione le scuole pubbliche paritarie cattoliche hanno dato vita, il 19 e 20 maggio in…

Fedeli alle Messe: finisce un disagio che per le comunità è stato grande

Dopo un lungo travaglio e varie trattative tra la Presidenza del Consiglio e la Segreteria della Conferenza Episcopale Italiana, finalmente le chiese vengono aperte e le celebrazioni potranno di nuovo vedere la partecipazione dei fedeli. Una apertura graduale con tutti i limiti della situazione; ci saranno ancora sacrifici e difficoltà, ma ci si avvia a…