Tags: Giovanni

Ti esalterò, Signore Gesù, perché mi hai risollevato

Domenica 5 maggio. III di Pasqua (At 5,27-32.40-41;  Ap 5,11-14;  Gv 21,1-19) Il Maestro è risorto, Maria Maddalena gli ha parlato, e molti discepoli, compreso Tommaso, lo hanno visto; Pietro ha visto il sepolcro vuoto, e questo gli è bastato per credere: a differenza di Tommaso, non ha bisogno di vedere di nuovo Gesù per…

Benedici il Signore Gesù, anima mia

Domenica 13 gennaio, Battesimo del Signore (Is 40,1-5.9-11; Tt 2,11-14;3,4-7;  Lc 3,15-16.21-22) Il battesimo di Giovanni era un segno di penitenza, un gesto di umiltà profondamente simbolico. I pii ebrei che lo chiedevano si riconoscevano peccatori, attraversavano il Giordano passando sulla sponda samaritana, vi si immergevano, si impegnavano in un cammino di purificazione e rinnovamento, e…

I precetti del Signore fanno gioire il cuore

Domenica 30 settembre, XXVI del Tempo Ordinario (Num 11,25-29;  Giac 5,1-6;  Mc 9,38-43.45.47-48) Sulla via per Cafarnao, Gesù ha spiegato che chi vuole essere il più grande deve farsi più piccolo di tutti gli altri e chi accoglie Gesù accoglie anche il Padre. Giovanni allora gli racconta un episodio che ha visto: “Maestro, abbiamo visto…

Pasqua: questo è il giorno che ha fatto il Signore: rallegriamoci ed esultiamo

Domenica 1 aprile, Risurrezione del Signore (At 10,34a.37-43; Col 3,1-4; Gv 20,1-9) Il termine Pasqua deriva da pesach, passaggio. Il popolo ebreo la celebrava ogni anno in ricordo del passaggio del Mar Rosso. L’evento salvifico vissuto da Gesù si inserisce in quella celebrazione. Egli è l’agnello che viene sacrificato il giorno prima della festa. È…