Il nuovo ponte Genova – San Giorgio: segno di unione, monito per la memoria

Inaugurato a due anni dalla catastrofe. Cerimonia con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha incontrato i familiari delle 43 vittime del crollo del ponte Morandi. Per l’arcivescovo di Genova, mons. Tasca, il nuovo ponte “sia un segno di comunione e di fraternità, un invito al superamento delle opposizioni e delle incomprensioni” Le previsioni parlavano…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi