Il sole d’ aprile da godersi a casa

15meteoMarzo è ormai alle spalle: era iniziato con tanta pioggia ed è terminato con venti furibondi e un ritorno di freddo, che l’avvio di aprile ha ereditato prima che l’aria tornasse a stemperarsi. La quasi totalità delle precipitazioni è scesa nella prima settimana del mese scorso, risultando superiori alla norma già arrivati al giorno 6.
In seguito, si è trattato di piogge brevi ed occasionali che poco hanno incrementato l’apporto complessivo delineatosi nel giro di tre attivissimi passaggi frontali. Circa il 30-35% in più del totale normale di marzo è sceso su Pontremoli (191,0 mm), Villafranca (225,4 mm) e Gragnola (178,2 mm), stazioni lunigianesi del nostro consueto campione. Più contenuto e prossimo alla norma, invece, è risultato il totale mensile in area costiera (106,4 mm a Massa).
Marzo 2020 si è congedato con temperatura media (8,4°C a Pontremoli-Verdeno) lievemente superiore alla norma di riferimento (7,9°C nel trentennio 1981-2010), scarto dovuto alle temperature minime poiché le massime si sono attenute di più ai canoni. Un confronto con gli ultimi trent’anni, invece, mostra un livello termico quasi perfettamente allineato ai numeri più recenti del clima, ovviamente a motivo del progressivo suo intiepidirsi.
15meteo_tabellaNuvolosità e soleggiamento, d’altro canto, non si sono allontanati dagli indici attesi, contribuendo a smorzare il divario del marzo 2020 da quello ‘tipo’ o ‘da manuale’.
La sorpresa arriva dalla prima settimana di aprile, contraddistinta – in aggiunta al freddo anche diurno dei primi due giorni e alle gelate notturne fino al 4 – pure da una rara persistenza di cielo sereno davvero poco familiare in questo periodo, per il quale si sprecano, in genere, detti e proverbi legati alla pioggia.
La curiosità ha fatto sfogliare i registri degli anni scorsi alla ricerca di partenze “apriline” così sfolgoranti. Senza rimontare troppo indietro, ci si imbatte nel 2011: ben 9 giorni sereni e uno solo di cielo misto! Qualche passo indietro e si scova la prima e radiosa decade dell’aprile 1997, che vanta 8 giorni sereni e 2 ‘misti’.
Nonostante l’apparente miglior risultato desumibile dallo stato del cielo della prima frazione dell’aprile 2011, il sole fu più generoso nei primi dieci giorni di aprile 1997, baciati qui a Pontremoli da 102 ore tonde di eliofania, contro le 101 ore e 50 minuti dello stesso periodo del 2011.
Quest’anno, stando alle previsioni, non si esclude un incredibile en-plein, dieci giorni sereni su dieci: un eventuale primato che non sarà possibile godersi all’aria aperta, se non nei pressi di casa propria per le ben note ordinanze legate all’emergenza sanitaria in atto.
All’altro capo della scala, negli ultimi 25 anni, si colloca l’oscuro e piovoso aprile 1998, che vide la miseria di appena 13 ore di sole nella prima decade del mese.

a cura di Maurizio Ratti, Mauro Olivieri e Giovan Battista Mazzoni

Condividi