L’America di Lee Maynard, tra bullismo, violenze e desiderio di andarsene

La mai abbastanza benemerita “Mattioli 1885” procede nella sua costante ricerca al fine di proporre opere di assoluta qualità ed originalità all’interno di una condizione editoriale in cui forse è sempre più difficile destreggiarsi per il lettore odierno tra il magma indistinto che, anche se non solo in questo senso, sembra avvolgere tutto; in questo…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti iscritti.
>> Iscriviti gratuitamente per continuare la lettura <<

Condividi