Tags: vangelo

Cristo Re

Domenica 22 novembre – XXXIV del Tempo Ordinario (Ez 34,11-12.15-17; 1Cor 15,20-26.28; Mt 25,31-46) E sarà smarrimento. Il giudizio ultimo sulla storia getterà smarrimento nella memoria di uomini incapaci di riconoscersi: quando ti abbiamo visto affamato o assetato o straniero o nudo o malato o in carcere? E tu racconterai di una vita che si…

Tra le mani

Domenica 15 novembre – XXXIII del Tempo Ordinario (Pr 31,10-13.19-20.30-31;   1Ts 5,1-6;   Mt 25,14-30) Tutti abbiamo almeno un talento tra le nostre mani. è vero, a volte sentiamo Dio assente, come fosse partito per un viaggio che ci sembra troppo lungo, ma noi abbiamo almeno un talento tra le nostre mani. E spesso…

Basta parole d’ amore

Domenica 25 ottobre – XXX del tempo ordinario (Es 22,20-26; 1Ts 1,5-10; Mt 22,34-40) Ama colui che è prossimo alla tua vita perché Dio ti sta cercando da lì. Andrebbero ringraziati i poveri, i fragili e i bisognosi. Andrebbero ringraziati i ragazzi che mettono in crisi le nostre strutture educative, le famiglie che fanno saltare…

Fratello

Domenica 6 settembre – XXIII del tempo ordinario (Ez 33,1.7-9; Rm 13,8-10; Mt 18,15-20) Ma rimane un fratello. Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te… Signore ci chiedi oggi di non smarrire mai la parola “fratello”. Nemmeno se lui ci colpisce a tradimento, nemmeno se sbaglia, nemmeno se ha torto, nemmeno se…

Degni

Domenica 28 giugno – XIII del tempo ordinario (2Re 4,8-11.14-16;  Rm 6,3-4.8-11;  Mt 10,37-42) Parole che fanno male, parole incomprensibili, parole che tagliano; tagliano gli affetti più cari, tagliano le radici: “chi ama padre e madre più di me non è degno di me”, e viene voglia di difendersi dietro i comandamenti, quelli che chiedevano…

Vedere cecità

Domenica 22 marzo, IV di Quaresima (1Sam 16,1.4.6-7.10-13; Ef 5,8-14; Gv 9,1-41) È una provocazione quell’uomo. Se ne sta seduto ai bordi della strada, cieco e mendicante e terribilmente vivo, così vivo da infilzare il nostro sguardo, così vivo da costringerci a una risposta, così vivo che fa male. Perché è così? Quale la sorgente…

Squilibrati

Domenica 23 febbraio, VII del tempo ordinario ( Lv 19,1-2.17-18; 1Cor 3,16-23; Mt 5,38-48) Perché l’ equilibrio, in fondo, tranquillizza. è rimettere le cose a posto. è annullare le differenze, è ridurre a zero spinte contrarie, è la dilatazione della tranquillità, è un paesaggio senza vento. è l’illusione di avere tutto sotto controllo. L’equilibrio, negli…