Il Coro Ana Monte Sillara al raduno degli Alpini d’Europa

La manifestazione si è svolta in Francia

il coro Ana Monte Sillara mentre si esibisce nella cena di gala
il coro Ana Monte Sillara mentre si esibisce nella cena di gala

Il Coro A.N.A. Monte Sillara di Bagnone ha nuovamente varcato la frontiera entrando in Francia. Un’occasione veramente importante visto che il sodalizio era stato invitato a rappresentare l’Italia (e quindi la coralità italiana) al terzo Raduno Alpini d’Europa. La manifestazione organizzata dalla Sezione Alpini di Francia con alla guida Daniele Guenzi ha riunito a Soupir, piccolo centro vicino a Reims, le delegazioni di parecchie Sezioni provenienti da tutta Europa guidate dai rappresentanti del Comitato Direttivo Nazionale proveniente da Milano e capeggiato dal Presidente Nazionale dell’A.N.A. Sebastiano Favero. Circa cinquecento i partecipanti tra cui presenti autorità civili e militari a cui ha presenziato anche il Vice Console Italiano dell’Ambasciata di Parigi. Giornate intense che hanno visto il Coro esibirsi nella visita al cimitero Italiano a Soupir dove sono stati sepolti circa 286 soldati italiani caduti sul fronte della prima guerra mondiale e successivamente durante l’inaugurazione del primo monumento alpino in territorio di Francia grazie alla donazione di un cappello in candido marmo bianco di Carrara consegnato per l’occasione dalla Sezioni Alpini Alpi Apuane di Carrara rappresentata dal Vice Presidente Piergiorgio Belloni e nella stessa giornata è stata visitata la Cattedrale di Reims chiesa storica dove sono stati incoronati i re francesi. Il giorno dopo il gruppo si è trasferito a Parigi per la cerimonia di gala che univa i festeggiamenti al 90° di fondazione della Sezione Alpini di Francia, nonostante la città fosse invasa da manifestazioni dei gilet gialli e da facinorosi, ha colto l’occasione per visitare la reggia di Versailles. Nella foto il coro mentre si esibisce nella cena di gala

Condividi