Torrano: la zucca gigante di Marco Fantoni arriva settima al concorso nazionale a Pontedera

Marco Fantoni con la sua zucca al concorso di Pontedera
Marco Fantoni con la sua zucca al concorso di Pontedera

Quando lo scorso anno avevamo scritto della zucca, che a noi sembrava davvero grande, coltivata da Marco Fantoni di Torrano, pensavamo che la cosa finisse lì e che Marco si ritenesse appagato per il bel risultato raggiunto e che, come talvolta avviene, abbandonasse l’idea di coltivare zucche giganti. Invece no, Marco insiste e questa volta addirittura partecipa all’ottava edizione del Concorso nazionale dello zuccone a Pontedera, che si svolge ogni anno la terza domenica di settembre. è in gara con la sua zucca di 417 kg e si classifica al settimo posto, mica male per uno come lui che soltanto da un paio di anni si dedica con passione a questa particolare coltivazione. C’è da dire che non è un concorso… alla buona fra appassionati di megazucche, ma ha tutte le caratteristiche delle gare ufficiali con tanto di regolamento e di giuria. Infatti la pesa è omologata dalla Federazione GPC (Giant Pumpkin Commonwealth) che stila anche la classifica mondiale di questa varietà di zucche, la Atlantic giant, che viene coltivata a scopo ornamentale. Sono ammesse a concorso quelle che, a giudizio del giudice della Federazione, si presentano integre cioè senza imperfezioni, neppure un piccolo difetto, pena l’esclusione dalla gara. Quest’anno a La Rotta di Pontedera si sono presentati 21 concorrenti fra i quali il nostro Marco che deve essere davvero contento per la bella affermazione. Lo scorso anno la megazucca prodotta pesava 151 kg, mentre quest’anno ha quasi triplicato il peso, ma quel settimo posto della classifica gli va senz’altro stretto e già pensa come recuperare circa 200 kg per piazzarsi almeno nei primi tre posti. Siamo certi che quel risultato è alla sua portata perchè conoscendolo sappiamo che non gli manca determinazione e competenza e dunque Pontedera 2020 potrebbe riservare belle sorprese: un piazzamento prestigioso per Fantoni e la sua zucca gigante.

Fabrizio Rosi

Condividi