Fivizzano ricorda don Gnocchi. A Bassagrande ritiro spirituale del clero

Fivizzano ricorda il beato don Carlo Gnocchi
A dieci anni dalla sua beatificazione, don Carlo Gnocchi sarà ricordato a Fivizzano venerdì 25 ottobre (giorno della sua festa liturgica), alle ore 16.30, con una Santa Messa celebrata dal cappellano dell’Ospedale S. Antonio Abate, don Francesco Del Freo, nel Polo Riabilitativo della Fondazione “don Gnocchi”. Nell’occasione, sarà consegnata a don Francesco, perché sia poi conservata nella cappella dell’ospedale, una reliquia del Beato.

Quarant’ore di adorazione eucaristica a S. Nicolò in Pontremoli
La parrocchia di S. Nicolò in Pontremoli si appresta a celebrare le Quarant’ore, dedicate all’adorazione eucaristica. Da mercoledì 6 a venerdì 8 novembre alle 8 sarà celebrata la S. Messa, seguita dall’esposizione del SS. Sacramento fino alle ore 12 e dalle 15 alle 17. Alle 17, Canto del Notturno e Benedizione Eucaristica.

A Bassagrande giornata di ritiro spirituale del clero
Lunedì 28 ottobre riprendono le giornate di ritiro spirituale per i sacerdoti e i diaconi: per l’anno pastorale 2019-2020 i ritiri si svolgeranno nei locali della parrocchia della SS.ma Annunziata a Bassagrande. Le meditazioni saranno curate da don Marco Fabbri, sacerdote della diocesi di Volterra, ma nel primo incontro l’intervento sarà a cura del vescovo Giovanni. Il programma del ritiro prevede alle ore 9.30 arrivi e recita dell’Ora media, meditazione del predicatore, spazio per la riflessione personale, adorazione eucaristica, possibilità di confessioni, condivisione di quanto ascoltato, sottolineature in assemblea, il pranzo condiviso. Questo il calendario dei ritiri per l’anno pastorale 2019-2020: 28 ottobre, 25 novembre, 24 febbraio 2020, 30 marzo, 27 aprile, 25 maggio, 22 giugno. “È vero che gli impegni assorbono il nostro tempo – ha scritto il vescovo Giovanni nella lettera di invito al clero – e che la dedizione alla nostra gente non lascia spazi, ma è anche vero che la vita spirituale, la preghiera, la meditazione, lo studio sono la sorgente e la ricchezza del nostro ministero”.

Condividi