Tags: renzi

Occhio alle promesse elettorali!

La decisione di Donald Trump di spostare l’ambasciata americana in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme ha colto tutti di sorpresa. Significa riconoscere Gerusalemme, la città santa per ebrei, cristiani e musulmani, come capitale dello stato d’Israele. La motivazione di una decisione che appare incomprensibile sta nel fatto che era una promessa fatta in campagna…

Legge elettorale: si torna al proporzionale

Accordo dei quattro partiti maggiori per un sistema “tedesco all’italiana” Finalmente è arrivato il giorno del giudizio. La legge elettorale è approdata alla Camera dei deputati ed è iniziata la discussione generale. Dopo tanto discutere su carta stampata, su talk show televisivi, dopo tante polemiche e, soprattutto, dopo un’attesa di anni, ci si sarebbe aspettato,…

La legge elettorale è il nodo da sciogliere

La politica già concentrata sulle elezioni del 2018. Il sistema è condizionato dai veti incrociati fra i partiti, che sembrano essere inadeguati ad assicurare un governo stabile e determinato Fra i tanti argomenti che sono oggetto di dibattito quotidiano e che appartengono in senso stretto al confronto politico, due sono quelli che vengono più sottolineati:…

Renzi vince e si prepara per tornare a Palazzo Chigi

Nonostante le contestazioni sui dati finali delle primarie del PD di domenica scorsa, 30 aprile. Si sono espressi 1,8 milioni di persone: Renzi vince in modo netto con il 70% dei voti, Orlando arriva al 20%, Emiliano sfiora il 10. In calo l’affluenza nelle regioni “rosse” I dati finali delle primarie del PD non sono…

Piccolo è bello: nel PD prevale la scelta della scissione

Sembra giunta al termine l’esperienza iniziata 20 anni fa con l’Ulivo. Ognuno tenta di scaricare sugli altri la responsabilità, ma le fratture erano evidenti da tempo. Di fatto la vera opposizione al governo in questi due anni è stata fatta dalla minoranza PD. Se non in Parlamento, sicuramente in tutti i talk show televisivi e sui…

Le dimissioni di Renzi e il congresso del PD

Come da un po’ di tempo accade quando si parla di Partito Democratico la confusione è palese. Soprattutto in seguito a quella direzione di partito che avrebbe dovuto dare segnali di ricompattamento. Di fatto la discussione si è sviluppata attorno al Congresso e alla scadenza elettorale. La minoranza tende a porre tempi abbastanza lunghi, per…

Lo sviluppo della crisi di governo

Un dato positivo per la politica italiana Renzi lo ha comunque fornito: dopo aver minacciato le dimissioni in caso di sconfitta nel referendum del 4 dicembre, ha mantenuto la parola, comportandosi di conseguenza. A partire dalla conferenza stampa di domenica notte, con l’ammissione della débacle, si sono infatti avviate le procedure che porteranno in breve…

Bocciata dal referendum la riforma costituzionale

Domenica 4 dicembre. Il “no” si impone con il 59,1%: solo 3 regioni su 20 si sono espresse per il “sì”. Alta l’affluenza: in Italia ha votato il 68,5%, all’estero il 30,7% Ancora una volta i sondaggi sono, quindi, stati superati dalla realtà: che potesse vincere il ‘no’ erano in molti a prevederlo o a…

Le urgenze del Paese, i tempi della politica

Se qualcuno aveva dei dubbi sul fatto che l’Italia sia un Pese complicato e con un modo tutto suo di esserlo, la vicenda del referendum dovrebbe averli spazzati via. Una campagna referendaria giocata in continuo su due piani: giudizio sulla riforma e, prevalente, giudizio sul Governo, o meglio sul presidente del Consiglio; un fronte che…