Tags: previsioni

Una finestra autunnale a metà luglio

Gli ardori d’inizio luglio, ereditati da quelli insoliti e ancor più intensi di fine giugno, si sono andati spegnendo e la variabilità ed un generale calo della temperatura sono divenuti tratti più dominanti del panorama meteo. Localmente ciò è avvenuto al prezzo di fenomeni estremi (tempeste di vento e grandinate, ripetutesi come un incubo per…

Il fronte del caldo ha ormai ceduto

La cronaca dello scorso numero, centrata sulla eccezionale ondata di caldo di fine giugno, non aveva lasciato spazio ad uno sguardo d’insieme sul mese nel suo complesso. Quindi – rilevato che nella settimana in esame le condizioni meteo sono mutate verso un clima meno caldo, più umido, soprattutto domenica 7 con rovesci e temporali (più forti…

Nell’ultima settimana di giugno calura feroce da Roma a Parigi

L’ultima settimana di giugno, una buona fetta d’Europa è stata avvolta da un caldo eccezionale – tanto più se si pensa che la stagione è solo al primo atto – che le previsioni avevano inquadrato in modo quasi perfetto. La Francia ha risentito maggiormente della vampata, con record su record crollare sotto fornace solare. L’area…

Bizze del meteo tra maggio e giugno: le similitudini con il 1879

Maggio e giugno 2019: freddo, umido, piovoso e oscuro il primo; asciutto, radioso e ancora altalenante tra frescura notturna e qualche puntata di calura diurna il secondo. Non è frequente un passaggio così netto dal brutto stabile sul finire della primavera ad un regime di generale stabilità in avvio d’estate. Fra alti e bassi, in…

Maggio e giugno: dal freddo al caldo in dieci giorni

Molte aspettative erano riposte su giugno e l’incipiente avvio d’estate affinché l’auspicato bel tempo potesse prendere campo: desiderio più che comprensibile dopo uno dei peggiori mesi di maggio degli ultimi decenni. Le attese non sono andate deluse, ché metà della prima decade di giugno (volata via in un soffio)  è trascorsa al sereno e la…

Maggio rimandato in quasi tutte le ‘materie’

L’avvio di giugno ha fatto riassaporare giornate di sole e portato il primo e desiderato caldo diurno, giacché finora temperature sui 24-25°C erano rimaste nei sogni e, per il resto, maggio ha tradito non si dirà l’attesa di chissà quali condizioni ideali, ma financo l’anelito ad una modesta, mediocre, normalità; ha fatto pena sotto tutti…

Metà maggio, ‘inverno dei cavalieri’

Trascorse due settimane esatte dall’inizio del mese, si può affermare che la bella giornata del 1° maggio è rimasta per ora l’unica, mentre in seguito le condizioni meteo hanno offerto solo tempo perturbato, instabile o, nella migliore delle ipotesi, variabile. Una tarda primavera, quindi, poco favorevole sia a diverse attività economiche che alla vita all’aria…