Calcio: campionati bloccati almeno fino alla fine di dicembre

Dall’Eccellenza alla terza categoria

La rosa e lo staff della Pontremolese
La rosa e lo staff della Pontremolese

Tutto fermo il calcio dilettantistico nazionale e di conseguenza anche quello apuano, almeno fino alla data del 4 dicembre, poi sarà tutto da verificare. Per le numerose “sorelle” di Massa Carrara dall’Eccellenza alla Terza categoria sono settimane davvero dure da affrontare, senza il calcio giocato e, a partire da domenica scorsa, anche senza più la possibilità di poter allenarsi. Una stagione, quella sportiva 2020/21, iniziata davvero male, praticamente come si era conclusa quella precedente con il coronavirus a farla da padrone ed i giocatori a dover sottostare alle regole ed ai divieti. Dopo l’ultimo consiglio, riunitosi nello scorso week end, sono chiare le intenzioni del direttivo della Lnddel presidente Sibilia: i campionati regionali (Eccellenza, Promozione, Prima Categoria e Seconda Categoria) dovranno essere portati a termine, in modo da salvaguardare un settore che andrebbe incontro ad una crisi senza via d’uscita. Ovviamente tutto dipende dalla curva epidemiologica, la speranza del Consiglio è che ci siano miglioramenti in modo che gli allenamenti possano riprendere alla scadenza del Dpcm in vigore il prossimo 4 dicembre. Con cauto ottimismo si spera dunque di poter iniziare a giocare già negli ultimi giorni di dicembre o al limite nei primissimi di gennaio. Ovviamente per poter concludere i campionati qualcosa dovrà essere “limato”, sarebbero probabilmente annullati i play-off e i play-out e la conclusione dei tornei potrebbe essere posticipata anche oltre il 30 giugno, data limite per le manifestazioni dilettantistiche.

Condividi