Villafranca: pronto il progetto per la ristrutturazione delle piscine

Investimento da circa sei milioni di euro, si tratta di un finanziamento all’interno di un bando dell’Inail per un progetto che prevede la demolizione e la ricostruzione della piscina coperta  

La piscina del Villasport a Villafranca
La piscina del Villasport a Villafranca

Siamo in inverno e pare lontana l’estate, ma sapendo che il tempo vola, è bene organizzarsi con calma, evitando di farsi trovare impreparati al momento giusto per tuffi e abbronzatura. Non è quindi fuori luogo la preoccupazione del sindaco di Villafranca, Filippo Bellesi, di predisporre ogni cosa per favorire il rilancio delle piscine “Villa Sport” di Filetto. Nell’ultimo biennio l’attuale Amministrazione ha puntato alla riqualificazione del complesso sportivo che ha sulle spalle un po’ di anni, predisponendo un progetto ad hoc onde poter partecipare a un bando dell’Inail relativo alla sistemazione di beni pubblici, acquistati dall’ente e poi concessi in locazione al Comune. I tecnici, giunti poco prima delle vacanze di Natale a Villafranca, hanno fatto un sopralluogo al complesso del Villasport, oltre ad analizzare il progetto preparato dagli addetti dell’Ufficio tecnico comunale che si avvale della competenza di geometri ed architetti. Proprio l’arch. Walter Riani ha detto che Villafranca è rientrata fra gli ammessi al bando relativo agli impianti sportivi che, come sappiamo, hanno rilevanti ricadute sociali: lo sport fa bene a tutti, soprattutto il nuoto, ritenuto completo e altamente positivo per lo sviluppo psicofisico ed i salutari momenti di aggregazione.

Il sindaco di Villafranca Filippo Bellesi
Il sindaco di Villafranca Filippo Bellesi

“La zona esterna, dice Riani, resterà come è, mentre gli interventi si concentreranno sull’edificio che ospita la piscina interna, che sarà completamente demolito e ricostruito poco lontano, così da risistemare pure parcheggi e viabilità”. Il costo dell’intervento è stimato in circa sei milioni di euro. All’incontro, c’erano, tra gli altri, i responsabili Inail Maurizio Bianchi e Marco Lucchesi “Il progetto, hanno detto, è stato preparato dal Comune. Se tutto procederà secondo le aspettative, noi lo ‘erediteremo’ divenendo stazione appaltante e acquistando gli spazi”. Comprensibile la soddisfazione espressa dal primo cittadino: “Per ora – sottolinea il sindaco – siamo in fase istruttoria. Servono certificazioni, stime economiche ed altri passaggi previsti dalla legge. Gli spazi ci saranno dati in locazione per tre decenni. È un’occasione imperdibile, visto che il nostro Comune non può accendere mutui. Mi congratulo con lo staff tecnico–amministrativo per la competenza e la professionalità dimostrate, nella consapevolezza che il suddetto complesso sportivo è il cuore di Villafranca e non solo”. L’augurio è che si possa avere, al più presto, un complesso funzionante, sicuro e moderno. Capace di soddisfare le esigenze dei cittadini coniugando al meglio relax, sport ed economia locale. Non sarebbe poco!

Ivana Fornesi

Condividi