Novembre tutto pioggia e poco sole

46meteoÈ il momento del consueto resoconto mensile e tanto c’è da dire sul bagnatissimo novembre, spirato sabato 30 con tempo clemente dopo gli ultimi piovaschi dei tre giorni precedenti. Pioggia, neve, piene fluviali, inondazioni hanno caratterizzato il terzo atto del trimestre autunnale con conseguenze disastrose in molte aree del nostro Paese.
Nonostante la pesante razione di precipitazioni toccata pure alla Lunigiana, la nostra terra ha retto alla lunga sequela di fenomeni meteorici, peraltro distribuitisi con una frequenza elevatissima: 21-22 e picchi di 25 giorni piovosi anziché una dozzina, con accumuli già di 300-350 mm dove è piovuto meno (litorale marino) e punte anche oltre 800-900 mm su Appennino e Apuane: 877 al Brattello, 892 a Parana e 938 a Vinca. I totali sono stati dell’ordine di due-tre volte la norma secolare e, nell’alta Lunigiana, hanno superato i 600 mm anche a fondovalle: 603,4 mm a Pontremoli-Verdeno e 632,8 mm nel ‘Ghiaione’ tra Villafranca e Filattiera. Nella parte orientale del bacino, Gragnola ha registrato 506,4 mm.
46meteo_tabellaLungo la fascia sub-litoranea, Massa ha vissuto un novembre da record con 430-460 mm a seconda dei punti della città, superando i 408 mm del novembre 2000. A Pontremoli, quarto novembre più piovoso dal 1877 (resta solitario in testa quello del 2000 con i suoi esorbitanti 826,0 mm). Anche a Villafranca è rimasto imbattuto il novembre 2000 (che vanta 675,8 mm) e, a Gragnola, quelli del 2014 e del 2000, entrambi oltre i 550 mm.
La continua piovosità, come è facile arguire, significa copertura nuvolosa persistente: tale indice, disponibile per Pontremoli fin dal 1976, conferma l’impressione avuta perché il novembre 2019, con una nuvolosità media di 8,0 decimi, oltre a piazzarsi in testa alla non invidiata lista di mesi di novembre più grigi, ha conquistato il primato di mese più cupo degli ultimi 25 anni con appena 50 ore soleggiate (norma novembrina 98). Il mese più nuvoloso in assoluto resta il marzo 2001 (8,2 decimi), che ebbe, però, più ore di sole essendo maggiore, in marzo, la durata del dì.
Due parole, infine, sulla temperatura: in media, si è tenuta un buon grado superiore alla norma 1981-2010: a Pontremoli, la media è stata di 9,6° (norma 8,4°C).

a cura di Maurizio Ratti, Mauro Olivieri e Giovan Battista Mazzoni

 

Condividi