Anche in Provincia resta alto l’allarme per la carenza di sangue

Dal 19 settembre al 3 ottobre raccolte straordinarie agli ospedali di Massa, Pontremoli e Fivizzano

I giovani del gruppo Fratres di Filattiera che effettuano la loro donazione
La donazione di sangue di alcuni giovani presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Pontremoli

“Permane in Toscana, così come a livello nazionale, una grave carenza di sangue, per cui esortiamo i cittadini ed i donatori in buona salute a recarsi presso i Centri Trasfusionali collocati negli ospedali di Massa, di Pontremoli e di Fivizzano, per donare sangue e plasma” – questo è l’accorato appello di Anna Baldi, direttrice del Servizio Trasfusionale dell’Azienda USL Toscana nord ovest per l’ambito di Massa e Carrara. La dottoressa Baldi esorta inoltre la preziosa collaborazione delle associazioni per il dono del sangue, affinché possa essere intensificata la chiamata dei donatori ed evitare così blocchi di attività negli ospedali, soprattutto nell’attività chirurgica. “Tutti i gruppi sanguigni sono necessari ma, in particolare, vi è carenza di zero negativo, zero positivo, A positivo, A negativo” specifica la direttrice. Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana; ogni volta che si verifica una carenza di sangue, diventa drammatica non solo la gestione di eventi eccezionali come i disastri o gli incidenti, ma anche e soprattutto la quotidiana attività sanitaria che coinvolge la maggior parte degli interventi chirurgici e di alta specialità della cardiochirurgia, l’attività del pronto soccorso, le terapie oncologiche contro tumori e leucemie, i trapianti di organo e di midollo osseo.

Un donatore di sangue del gruppo Fratres
Un donatore di sangue del gruppo Fratres

Per fare fronte all’emergenza sangue e alle quotidiane necessità trasfusionali, nella nostra Provincia è previsto un intenso calendario con giornate straordinarie dedicate alla donazione: domenica 22 settembre presso l’ospedale Apuane di Massa, al mattino, sarà possibile effettuare la donazione di sangue e plasma; donazioni no stop di sangue e plasma “Plasmaday” mattino e pomeriggio fino alle 18 previste per: giovedì 19 settembre presso il Centro Trasfusionale dell’ospedale di Pontremoli, lunedì 23 settembre presso il Centro Trasfusionale dell’ospedale di Fivizzano e giovedì 3 ottobre presso il Centro Trasfusionale dell’ospedale Apuane di Massa Oltre al sangue è altrettanto importante la donazione del plasma. Il plasma donato serve per i pazienti che vanno incontro a importanti interventi chirurgici, come gli interventi al cuore, nelle emergenze emorragiche del pronto soccorso, per i pazienti in terapia intensiva, o ancora per la produzione di molti farmaci salvavita, come i fattori della coagulazione o le immunoglobuline. Si può prenotare la donazione presso la propria associazione di riferimento Avis e Fratres, o direttamente ai Centri Trasfusionali degli ospedali, dalle 11 alle 13, ai seguenti contatti telefonici: Apuane di Massa (0585.498236), Fivizzano (0585.940232) e Pontremoli (0187.462227)

Condividi