Alla Stranotturna podio pontremolese

Vincono Raffaele Poletti e Melissa Sarti, un successo tutto “casalingo” che mancava da oltre trent’anni. Il modo migliore per festeggiare i 40 anni della corsa che, nel settore squadre, ha visto prevalere la “Polisportiva Pontremolese”

Un momento della premiazione della 40a Stranotturna
Un momento della premiazione della 40a Stranotturna

In ottica pontremolese, non poteva esserci modo migliore per festeggiare il 40° anniversario della Stranotturna che vedere trionfare due atleti di casa. Sono stati infatti Raffaele Poletti e Melissa Sarti, entrambi pontremolesi, a vincere le rispettive categorie della corsa podistica che, come da tradizione, ha attraversato il centro storico cittadino su di un percorso di circa 7 km per poi chiudersi in piazza del Bambarone di fronte al Bar gelateria “Moderno” (ma che a Pontremoli tutti conoscono come Alvaro) che assieme al comune e al Volley Pontremoli, organizza la rassegna. Una serata che ha visto molti iscritti. Sul gradino più alto del podio si è confermata la “Polisportiva Pontremolese”. In seconda posizione il Centro GIovanile “Mons. Sismondo”, mentre sul gradino più basso del podio si sono posizionati il gruppo della “Corsia di sorpasso”. Poi a seguire il gruppo di “Arzengio”, “Gsd Folk Teglia” e “I Bazzi”. Quest’anno il trionfo è tornato a Pontremoli (successo casalingo che mancava da ben 37 anni) con Raffaele Polotti a Torrano che ha letteralmente stracciato i suoi avversari chiudendo con l’ottimo tempo di 22’58”. Prima donna, ancora una anche in questa una pontremolese, Melissa Sarti, la giovanissima atleta che già ha incominciato a conquistare preziosi successi in varie manifestazione di atletica leggera. A tutti i partecipanti è stato consegnato, in ricordo, una maglietta celebrativa per i 40 anni della Stranotturna. Sul palco, a premiare i numerosi partecipanti, si sono avvicendati il sindaco Lucia Baracchini, il vicesindaco Manuel Buttini e l’onorevole Cosimo Ferri che ha commentato così la serata «è stata una grande emozione e bisogna dire innanzitutto un sentito grazie a tutti coloro che in 40 anni hanno tenuto vivo l’entusiasmo di una manifestazione sempre partecipata che consente di correre, di camminare, di passeggiare nella città di Pontremoli. Serata resa ancora più bella dal fatto che Melissa raggiunge la vetta più alta del podio e dedica la vittoria ad Adolfo Sarti, il suo nonno che è stato l’ideatore di questa vera e propria ‘festa popolare’ che fonde agonismo, convivialità e divertimento ai piedi del mitico quartiere del Bambarone». Un’altra edizione, dunque, che si chiude con grande successo. Non solo una manifestazione di sport ma, soprattutto, di aggregazione e lo dimostra l’attaccamento dei giovani alla “Stranotturna”.

Condividi