L’omaggio della Musica Cittadina alla Madonna del Popolo

Il tradizionale concerto nella serata di martedì 2 luglio

Il concerto della Musica Cittadina Pontremoli in piazza del Duomo la sera del 2 luglio scorso. (foto studio Massari)
Il concerto della Musica Cittadina Pontremoli in piazza del Duomo la sera del 2 luglio scorso. (foto studio Massari)

Grande pubblico, come già era stato per la processione, anche per il concerto che, secondo una tradizione ormai consolidata, anche quest’anno la Musica Cittadina ha dedicato alla Madonna del Popolo, martedì 2 luglio. A dare il senso dell’importanza dello appuntamento sta il dato che ben 58 musicanti erano a disposizione del maestro Riccardo Madoni.
28Concerto2luglio_2019Ampio e imponente, in alcuni momenti, il repertorio presentato da Enrico Moscatelli: dai classici consolidati come Verdi (La Traviata, Un ballo in maschera) e Mahler (3a Sinfonia) alle colonne sonore di “Metti una sera a cena”, “Game of thrones”, “James Bond”, allo struggente “Highland Cathedral” di M. Korb e U. Roever. La qualità che ancora una volta la Musica Cittadina ha saputo proporre è stata sottolineata dai convinti e lunghi applausi che hanno accompagnato i vari brani.
Nell’intervallo, il presidente Elio Poli ha presentato in modo ufficiale i nuovi musicanti: Stefano Pinotti e Eva Panichi (clarinetto), Leo Bottoni e Geminiano Bertocchi (tromba). A tutti un attestato consegnato dalla sindaca Lucia Baracchini. Pietro Montano (tromba), assente in questa occasione, farà il suo ingresso in uno dei prossimi concerti.

Condividi