Flowers, una mostra collettiva a tema

Allestita a Pontremoli negli spazi del Museo Diocesano

18Flowers1Nei giorni 27 e28  aprile da piazza Duomo al Casotto era tutta una festa di colori,in un viavai di persone che sceglievano fior da fiore per far liete le loro case e terrazze. Il fiore è stato anche soggetto della seconda edizione di Flowers, una mostra di pitture allestita nel Museo Diocesano di Pontremoli.
Tra i 25 autori i pontremolesi erano AmelioTriani, Iole Bresadola, Alessandro Rabuffi, Paolo Lucii, Lorenzo Ruschi, Serena Pruno, Vittorio Zani, Leo Forte, Gianni Liuzzi. La materia usata in prevalenza era olio su tela,a seguire olio su tavola, acquarelli, tempera su carta, gouache, oleografia.
Nel giorno della festa non potevano mancare i fiori di S. Zita ricordati in un breve video con note biografiche.
18Flowers2Ogni lavoro ha il suo pregio; rimangono negli occhi le pennellate di colore e luce su fiori secchi di Leo Forte, la rosa rossa su sfondo paesistico di Serena Pruno, il flusso ascensionale  di fiori in una sinfonia cromatica di Gianni Liuzzi, la corolla di un fiore astratto in cui entra il profilo del Campanone di Paolo Lucii, una creazione di nitide linee curve che sembrano una citazione da Paul  Klee, la cascata di fiori di  Vittorio Zani.
Presenti fotografie di Simone Conti, di Walter Massari con tulipani in disfacimento nel torbido dell’acqua del vaso e in un gioco di ombre. Le risonanze coloristiche e luministiche, la preziosità di sfumature rivelano un bravo fotografo. In mostra De stirpium Historia, un antico volume di botanica con bellissimi disegni di fiori.

(m.l.s.)

Condividi