Io già sento primavera che s’avvicina con i suoi fiori…

…versatemi presto una tazza di vino dolcissimo. (Alceo, lirico greco tradotto da Salvatore Quasimodo) Zephiro torna, e ’l bel tempo rimena e i fiori et l’erbe, sua dolce famiglia, et garrir Progne et pianger Philomena, et primavera candida et vermiglia. Ridono i prati, e ’l ciel si rasserena; Giove s’allegra di mirar sua figlia; l’aria…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti iscritti.
>> Iscriviti gratuitamente per continuare la lettura <<

Condividi