Il vescovo Giovanni ha conferito il mandato agli animatori dei Gruppi di Ascolto della Parola

Partono nelle parrocchie i gruppi sulla seconda parte del Vangelo di Luca

11mandatoGdA2019bCon una celebrazione intensa e partecipata, lo scorso 10 marzo, prima Domenica di Quaresima, il vescovo Giovanni ha conferito il mandato agli animatori dei Gruppi di Ascolto della Parola (GdA), nella chiesa parrocchiale di Maria Ausiliatrice alla Filanda di Aulla.
Nel corso della Quaresima quindi i gruppi inizieranno le loro attività nelle parrocchie, riprendendo il cammino di ascolto e comprensione della Parola di Dio nelle varie comunità. Alla luce del brano di riferimento, quello della missione dei 72 discepoli, mons. Santucci ha pronunciato le parole di benedizione: “Guarda, Signore, questi tuoi servi, che inviamo come messaggeri di salvezza e di pace: risuoni nelle loro parole la voce di Cristo e coloro che li ascolteranno siano attirati all’obbedienza del Vangelo”.
11mandatoGdA2019a“Senza il servizio silenzioso e prezioso di tanti fratelli e sorelle che si mettono a disposizione della Scrittura – ha dichiarato don Alessandro Biancalani, referente diocesano del progetto – , tutto ciò sarebbe semplicemente impossibile. Questo è il nono anno dei GdA e il testo di riferimento è la seconda parte del vangelo di Luca (9,51-24,53). Poste, infatti, le basi lo scorso anno, adesso, assieme a Gesù, ci avviamo verso Gerusalemme; ascolteremo parole importanti sul discepolato, sulla vicinanza ai poveri, sui peccatori, ma anche sulle necessarie scelte che devono caratterizzare la sequela del Signore”.
A breve anche il vescovo Giovanni tornerà a “spezzare la Parola” per tutta la Diocesi con due appuntamenti in cui offrirà un incontro di lectio divina:
– per la zona della Lunigiana sarà il 28 marzo a Pontremoli, nella chiesa di san Colombano;
– per la zona di Costa sarà il 4 aprile a Massa nella chiesa della B.V. della Visitazione (Monte). Gli incontri inizieranno alle ore 21.

(df)

Condividi