Bagnone: si è chiuso con successo il teatro per i i più piccoli

Al “Quartieri” si è tenuto “Nemici negat(t)i” ultimo appuntamento con la rassegna “Un pomeriggio da favola”

Un momento dello spettacolo “Nemici negat(t)i”
Un momento dello spettacolo “Nemici negat(t)i”

Domenica 3 febbraio alle 16,30 c’è stato l’ultimo appuntamento con la rassegna per famiglie “Un pomeriggio da favola” realizzata dal Comune di Bagnone in collaborazione con la Fondazione Toscana spettacolo onlus. In scena “Nemici negat(t)i” di e con Elisa Consagra e Christian Prestia. La storia ha avuto come protagonista un gatto che, a tutti i costi, ha provato ad acciuffare un uccellino. Un gioco teatrale in cui il gatto ha preso forma nel linguaggio del corpo ricreando i ritmi e la fisicità del felino mentre l’uccellino, da un calzino, si è trasformato in un pupazzetto con una presenza vocale. L’essenza della rappresentazione? Quella che ogni cosa può trasformarsi in qualcos’altro purché siano rispettate allegria e divertimento. Quando tutto sembra perduto ecco arrivare la bellezza dell’amicizia, delle diversità e della solidarietà. Valori intramontabili che mai dovrebbero mancare poiché permettono, a ciascuno di noi, di vivere in pienezza il dono della vita. Ancora un pomeriggio particolarmente gradito dai bambini, del resto per millenni le fiabe hanno trasmesso, di generazione in generazione, dai nonni ai bambini, emozioni, sentimenti, virtù, difetti, norme di convivenza, immaginazione e fantasia… Non possiamo perdere il mondo delle fiabe perché perderemmo tanta parte di noi stessi e della nostra umanità. La coreografia, dell’ultimo spettacolo per bambini, dai tre ai dieci anni, e la regia sono state curate da Alessandro Certini e Charlotte Zerbey, le musiche da Spartaco Cortesi. Al prossimo anno! i.f.

Condividi