Festeggiati i primi trent’anni dell’ UniTre Pontremoli Lunigiana

Con la conferenza del prof. Volpi e alla presenza del presidente nazionale Cuccini

L'intervento del presidente nazionale dell'UniTre, Gustavo Cuccini
L’intervento del presidente nazionale dell’UniTre, Gustavo Cuccini

Un bel pomeriggio di festa per l’ UniTre Pontremoli Lunigiana: trent’anni nella vita di un’associazione sono un traguardo importante e certo non comune; un risultato che inorgoglisce, soprattutto se cade in quello che a tutti appare come un momento davvero felice per attività in corso, per risultati, per aderenti.
“Sono orgoglioso di essere qui oggi per festeggiare l’UniTre di Pontremoli, alla quale esprimo la mia vicinanza e i miei complimenti: non è la prima volta che partecipo alle vostre iniziative e le trovo sempre straordinariamente partecipate”; sono parole di Gustavo Cuccini, presidente nazionale dell’Università delle Tre Età arrivato da Perugia nel pomeriggio di sabato 19 marzo per l’incontro nelle Stanze del Teatro della Rosa, introdotto dal presidente del sodalizio pontremolese Giuseppe Frassinelli e dalla direttrice dei corsi Caterina Rapetti.
04UniTre_Pontremoli_05A livello nazionale l’UniTre può vantare oltre 100mila soci e guarda al futuro con fiducia per la presenza di tanti giovani (anche under30) che frequentano i corsi e sono impegnati negli organi direttivi delle tante sezioni sparse per l’Italia.
Testimonianza di una evoluzione da associazione partecipata quasi esclusivamente da anziani a sodalizio che offre opportunità e risposte a tutta la società.
Di fronte ad una sala piena Frassinelli ha potuto annunciare come in questo anno accademico l’UniTre Pontremoli – Lunigiana abbia superato i cento iscritti, grazie alla collaborazione di tanti che rendono possibile lo svolgimento di una attività così complessa che affianca finalità formative a quelle di offrire occasioni di socializzazione.
Da segnalare le pergamene consegnate a Heddy Danesi Magnavacca, Maria Luisa Simoncelli Bianchi, Nilde Feda Poli, Graziella Tassi De Negri nonché alla memoria di Maria Luisa Chiartelli Trivelloni: tutte fondatrici o socie storiche dell’UniTre Pontremoli per la quale alcune di loro hanno ricoperto incarichi di responsabilità; un riconoscimento anche al dott. Severino Filippi che organizza i corsi di medicina fin dal primo anno di attività.
Un pomeriggio piacevole grazie alla perfetta organizzazione, alla bella relazione del prof. Volpi e concluso prima con l’esibizione del Coro “Acqua in Bocca”, poi con il ricco e apprezzato rinfresco preparato dalle volontarie e dai volontari dell’Unitre.

Share This Post