Tags: febbraio

Febbraio dal cuore d’oro tra brina e sole

Una non comune sequenza di sei giorni filati di tempo stabile e soleggiato si è inanellata in questo scorcio di febbraio come non capitava da tempo, e in febbraio in particolare. Vengono alla memoria alcune edizioni anticicloniche e contemporaneamente miti del mese più corto dell’anno e dell’inverno sperimentate negli anni ’80 e ‘90 del secolo…

Inizio di febbraio bello nei feriali, brutto nei festivi…

Il tempo, talvolta, ha la poco simpatica abitudine di peggiorare nel week-end dopo una sequenza di luminose giornate feriali: così è stato la scorsa settimana in questo inizio di febbraio, ma la prossima si comporterà meglio e ce lo promettono le previsioni qui accanto. Lunedì 4, martedì 5 e mercoledì 6, invece, conclusasi l’intensa parentesi…

Gennaio, più lampi e tuoni che fiocchi?

Dite quel che volete, ma di stagioni ormai ne abbiamo un discreto bagaglio in groppa e si ricorda benissimo che, in gennaio e lungo l’inverno in genere, era ben raro udire tuoni e vedere lampi, nonché assistere a rovesci di pioggia e grandine. O meglio, poteva capitare ogni qualche anno e non in ciascuno dei…

L’ inverno chiude con un rush glaciale

Nella settimana in esame – ormai nella fase finale dell’inverno – i venti settentrionali hanno soffiato fin da domenica 18, con maggiore veemenza tra il 21 e il 23. Sabato 24, la tramontana ha vestito panni più miti trasformandosi in favonio, specie nella Lunigiana orientale e lungo la bassa val di Magra: sorprendenti i 18°C registrati a…

Febbraio si fa in quattro per “rimediare” a gennaio

Avrà anche 28 giorni, ma febbraio sta cercando di ‘farsi in quattro’ per rimediare a quello scioperato di gennaio, variabile e bislacco come un marzo qualsiasi. Il cielo quasi sempre coperto dell’ultima settimana ha recato precipitazioni pressoché quotidiane, più abbondanti giovedì 1 (apporto di 58,6 mm a Pontremoli). Gennaio si è congedato con la cupa…

La circolazione depressionaria che si è impossessata dell’area mediterranea e quindi dell’Italia non dà segni di cedimento, anzi, viene continuamente alimentata sia da aria fredda in discesa dal  Nord Atlantico che da aria calda in risalita dal Nord Africa, uno dei mix più favorevoli alla formazione di corpi nuvolosi  e precipitazioni diffuse con sali-scendi delle…