Tags: costituzione

I paradossi di Draghi

“Il Presidente del Consiglio dei Ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile”: è l’articolo 95 della Costituzione ad assegnare al capo dell’esecutivo il ruolo di guida politica del governo del Paese; Mario Draghi dovrebbe rappresentare la quintessenza di ciò: in un quadro in cui la prolungata crisi dei partiti ha prodotto…

Esposizione del crocifisso. Una laicità “aperta”

L’esposizione del crocifisso non è più un atto dovuto perché la Costituzione non lo annovera tra i simboli identificativi della Repubblica, ma questo non significa automaticamente una sua esclusione dalle aule scolastiche. A stabilire la presenza del maggiore simbolo del cristianesimo nelle aule sarà la comunità scolastica, che potrebbe anche decidere di affiancarlo ai simboli…

Un Primo Maggio afflitto dai segni di crisi: il lavoro torni ad essere un diritto

La festa dei lavoratori – il Primo Maggio – viene celebrata ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare le lotte per i diritti dei lavoratori, originariamente nate per la riduzione della giornata lavorativa. In Italia le otto ore lavorative furono stabilite solo con un Regio decreto legge del 1923. Da allora ne è…

Settembre: più che una  ripartenza una resa dei conti?

Sono tanti i nodi che dovrebbero essere sciolti nei 30 giorni di durata di questo mese Quello di quest’anno non sarà, così come tante altre cose in questo 2020, un settembre normale. Non lo sarà in generale, a causa della preoccupazione con la quale sono attesi i dati sull’eventuale seconda ondata della pandemia e sull’andamento…

Primo Maggio: troppe nubi sul pianeta lavoro

Si fa presto a dire, come afferma l’art.1 della Costituzione, che “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro…”. Per troppi, restano parole lontanissime dalla realtà, visto il dilagare della disoccupazione con la lista inesauribile delle conseguenze. Anche quest’anno, in piena pandemia Covid-19, il 1° Maggio: festa del lavoro ci ricorda le lotte per i…

Una risposta coordinata valida per tutto il Paese in una situazione di gravità eccezionale

L’eccezionalità del momento richiede compattezza ed evidenzia il valore della sussidiarietà L’attuale situazione, di gravità eccezionale, che coinvolge il nostro Paese (e tutto il mondo), chiede di riflettere anche sugli aspetti istituzionali che essa determina. Vorrei qui dedicare qualche attenzione non tanto al problema dei limiti alle libertà personali, consentiti dalla Costituzione al fine di…

Non basta cambiare la legge elettorale

La Corte Costituzionale ha negato la celebrazione di un referendum proposto da 8 regioni di centrodestra, che mirava, attraverso l’abrogazione di pezzi dell’attuale legge elettorale, a instaurare un sistema maggioritario uninominale analogo a quello inglese. La conseguenza politica della sentenza è la sconfitta della strategia di Salvini e Calderoli, convinti di ottenere, modificando la legge…

Fermare l’ odio, il male antico del consenso che premia la demagogia xenofoba

L’autore del breve saggio Fermare l’ odio è Luciano Canfora, storico, filologo, grecista, professore dell’Università di Bari, una delle migliori teste pensanti di cui dispone oggi l’Italia, è stato spinto a scrivere questo “libro-istante” nell’estate scorsa dall’imperversare della disumana chiusura dei porti imposta dal governo italiano allora in carica a danno di profughi dall’inferno libico.…

Disinteresse personale e senso dell’onore

Ancora una volta, il più efficace è stato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Intervenendo al Csm il 21 giugno, ha espresso con chiarezza due concetti a proposito dell’ennesimo pasticciaccio politico–giudiziario che ha investito il nostro sistema, ovvero un traffico di influenze per la nomina ad alcuni posti-chiave dell’ordinamento giudiziario italiano, in un quadro di…