La Pontremolese vince e si rilancia Pari esterno per il Serricciolo
Tabellini delle squadre locali
Tabellini delle squadre locali

Una Pontremolese determinata supera di slancio il Lampo e si prepara ai due confronti clou della stagione. Il Serricciolo prova a risalire la china e va a pareggiare in casa dell’Atl. Lucca. Un Mulazzo sempre più sorprendente si fa liquidare malamente dall’Atl Carrara e torna ad inseguire. Cresce invece con decisione la Fivizzanese che batte il Ricortola a casa sua e lancia segnali importanti. Terza che conferma le tre pretendenti all’inserimento nei play off.

La rosa del Serricciolo 2016/2017
La rosa del Serricciolo

Finalmente tutto è andato come era nelle previsioni per una Pontremolese che quest’anno non smette di riservare sorprese a iosa. L’ostacolo Lampo, ormai di antica tradizione, è stato superato di slancio anche se, per trovare la quadra, i ragazzi di Bracaloni hanno dovuto scaldare ben bene il motore, colpa forse di una stagione gelida che certo non favorisce le prestazioni migliori. Ma siccome le condizioni meteo valgono per entrambe le contendenti, alla fine la qualità è uscita e gli azzurri hanno trovato il modo di fare capire che non è affatto un caso se si trovano in terza posizione. Non proprio a ridosso delle prime ma, visto quanto avanza, con ancora la possibilità di vantare qualche ambizione, tutta da verificare. Tra l’altro la possibilità di mettere alla prova quanto di vero ci potrà essere per sognare nel futuro prossimo, sarà offerta già domenica prossima quando è prevista la trasferta in quel di Larciano, con la squadra di casa in evidente affanno e quindi certamente determinata a non farsi sorprendere per non perdere il contatto con la vetta. Che l’impegno sia di quelli da prendere con le molle non c’è dubbio, ma superarlo vorrebbe dire ospitare la domenica dopo la capolista al Comunale con tutt’altro spirito, con la consapevolezza che in novanta minuti potrebbe essere offerta la prospettiva di dare un significato davvero importante alla stagione. Ma non è certo il caso di anticipare niente perché le cose vanno vissute quando capitano e le deduzioni le faremo a palle ferme, detto che mai come in questo caso sembra opportuno. Di certo, la Pontremolese, dopo le due vittorie di gennaio, dovrebbe essere alle stelle e questo potrebbe essere il viatico giusto per tentare l’impresa. Di tutt’altro genere i problemi del Serricciolo più che mai invischiato nella lotta per restare in Prima e che, con grande coraggio e determinazione, è riuscito a portare a casa un punto importante dalla trasferta in casa dell’Atletico Lucca, Non un impresa, certo, ma quello che doveva essere fatto per sperare, anche perché il calendario sembra volgere al favorevole e quindi la possibilità di fare punti importanti è alla portata. L’unica cosa è non perdere assolutamente l’opportunità e quindi tenere alto il tono per uscire nel breve dalla zona a rischio per cercare di chiudere in scioltezza la stagione. Quanto alla Terza, non possiamo negare che alla fin dei conti siamo quasi sorpresi della tenuta e della continuità delle tre nostre che ancora sperano di recitare un ruolo importante nel torneo. Benissimo la Villafranchese che si prende il lusso di andare a vincere in quel di Forte dei Marmi; meno bene ma comunque a segno il Monti che, faticando, supera il modesto Spartak Apuane; rocambolesco il successo del Fosdinovo al Pineta contro un Pontremoli che forse sta ritrovando la voglia di giocare e che ha messo in campo quanto di meglio dispone per non fallire anche questo appuntamento, Il 5 a 6 finale dice che le cose in campo sono andate davvero in modo mirabolante; peccato che la conclusione sia stata viziata da qualche dubbio penalizzando i locali oltre il dovuto, perché almeno un punto le meritavano tutto. Sulla stessa falsariga la vicenda della Gragnolese che si batte leoninamente in casa del Montagna Seravezzina ma deve soccombere solo per un autogol disgraziato che ha davvero rovinato la festa. Bene il Vallizeri che batte fuori casa il fanalino di coda, Sporting Marina.

Luciano Bertocchi

Seconda Categoria: Mulazzo ancora in panne mentre spunta una Fivizzanese superba. A segno anche il Monzone

La rosa della Fivizzanese
La rosa della Fivizzanese

Le cose più strane continuano a venire dalla Seconda dove davvero diventa sempre più difficile azzardare un pronostico. Infatti, il Mulazzo, fino a qualche tempo fa lanciatissimo, si è fatto infilare di brutto da un non eccelso Atl. Carrara e la colpa non si può certo dare all’incidente del suo big Occhipinti. Cosa non giri nella squadra è difficile dire, certo, visti i pregressi, non ci si può neanche stupire. Chi invece va oltre le attese, e di quel bello, è la Fivizzanese che, non certo a sorpresa, si permette di andare a vincere alla grande in casa di una delle reginette del torneo, quel Ricortola che sembrava lanciato verso la vetta e che, ora, invece, segna il passo, così come la capolista, rilanciando le velleità delle inseguitrici, tranne ovviamente quelle del Mulazzo. Medicei, quindi, che si propongono per un finale tutto da seguire e che sembrano la squadra più in forma del lotto, con la prospettiva di proporsi per un ruolo a sorpresa che potrebbe ravvivare la stagione. Per il resto, bene anche il Monzone che fa suo il bottino completo a spese del Pontasserchio mentre la Filattierese resta in bilico rimediando un pareggio con i giovani della Carrarese che dice che la situazione non è davvero delle più rosee. (l.b.)

Risultati, classifiche e prossimi turni dei campionati locali
Risultati, classifiche e prossimi turni dei campionati locali