Zeri ha ricordato il rastrellamento del gennaio 1945

La celebrazione a Patigno

Un momento dell'intervento del sindaco di Zeri, Cristian Petacchi
Un momento dell’intervento del sindaco di Zeri, Cristian Petacchi

Sabato scorso, 23 gennaio, in occasione del 76° anniversario del Rastrellamento nazifascista che sul finire del gennaio 1945 coinvolse tragicamente anche tutto il territorio di Zeri, la locale sezione dell’Anpi ha voluto ricordare il sacrificio di tante persone che persero la vita durante quei tremendi giorni. Alla commemorazione, che si è svolta in piazza della Resistenza a Patigno, hanno preso parte il Gruppo Alpini di Zeri, l’Associazione “Le Nostre Valli”, la Croce Verde di Zeri e i Carabinieri della locale Stazione con il M.llo Giuseppe Cossu e il parroco di Zeri, don Marino, ha impartito la benedizione davanti alle lapidi ai Caduti La cerimonia, semplice ma sentita e doverosa, forzatamente condizionata dall’emergenza sanitaria e dalla misura di contenimento della pandemia, si è conclusa con l’intervento del sindaco Cristian Petacchi.

Share This Post