In arrivo 11 milioni di euro per le strade della Provincia

Sbloccati i fondi della manovra finanziaria 2020. Ci sono 300 mila euro già nel 2020 e 5 milioni fino al 2024. Il presidente Lorenzetti “non si risolvono tutti i problemi ma è un’importante svolta rispetto agli anni passati”

Immagine d'archivio degli operai della Provincia impegnati nei lavori sulle strade
Immagine d’archivio degli operai della Provincia impegnati nei lavori sulle strade

Ci sono oltre 300 mila euro in più a disposizione per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali nel 2020 e poi in progressione sempre di più fino al 2024 per un totale di ulteriori 5 milioni 254 mila euro. La notizia è arrivata dal Ministero delle Infrastrutture che ha sbloccato le risorse previste nella manovra finanziaria del 2020 ripartendo quelle stanziate per le province e le città metropolitane da qui al 2024. “Sono somme molto importanti e aggiuntive rispetto al piano quinquennale sempre a favore della viabilità finanziato dal governo Gentiloni nella manovra per il 2018 – ha dichiarato il presidente della provincia di Massa Carrara, Gianni Lorenzetti – che ci permettono di avere a disposizione da qui al 2024 un totale di oltre 11 milioni e mezzo per interventi straordinari sulle nostre strade provinciali”. La notizia che in soli due mesi dalla approvazione della legge di stabilità per il 2020 il ministero ha sbloccato i 995 milioni di euro di questo piano quinquennale destinato alle Province e Città Metropolitane è da accogliere con piena soddisfazione sia perché ci consente di avere subito le risorse a disposizione, sia, soprattutto, perché dimostra la diversa attenzione con la quale si sta guardando alle Province, tornando, finalmente, a riconoscere il ruolo degli enti di area vasta all’interno dei loro territori anche in chiave di sviluppo e di motore dell’economia locale.

Gianni Lorenzetti presidente della provincia di Massa Carrara
Gianni Lorenzetti presidente della provincia di Massa Carrara

“Se è chiaro – ha aggiunto il presidente Lorenzetti – che con queste risorse riusciremo a far fronte a diverse necessità, lo è altrettanto che non potremo ancora colmare il pesante gap accumulato in questi anni di tagli e prelievi forzosi sulle nostre casse. L’importante era comunque invertire la tendenza e questi finanziamenti vanno in quel senso”. Un’inversione di tendenza che, sottolinea il presidente, consente anche di mettere mano al rafforzamento della pianta organica della Provincia: dopo l’esodo seguito alla riforma delle province, grazie anche al milleproroghe, “possiamo tornare ad assumere quelle figure tecniche che ci servono proprio per permetterci di portare avanti questi piani quinquennali. Restano comunque da affrontare e risolvere – ha concluso il presidente Lorenzetti – le sofferenze dei nostri bilanci per la parte corrente, per le poche risorse a disposizione che ancora non ci consentono di programmare adeguatamente quella che è la manutenzione ordinaria della nostra viabilità e anche su questo versante vogliamo sperare che prima o poi ricada l’attenzione del Governo e del Parlamento”.

Lavori in corso a Casola e a Zeri

Ma non solo opere future, ci sono anche “lavori in corso” in Lunigiana. Via libera all’intervento di sistemazione al km 0 della Strada provinciale 66 in località Valditermine, nel comune di Zeri: il Servizio Viabilità della Provincia di Massa-Carrara ha infatti approvato il progetto esecutivo per un costo complessivo di 320 mila euro e nello stesso tempo ha indetto la procedura negoziata che porterà all’assegnazione dei lavori dopo aver effettuato la consultazione di almeno dieci operatori economici. Il finanziamento alla Provincia è arrivato a seguito della delibera del CIPE del luglio 2019 con la quale veniva approvata la prima fase della pianificazione del Piano stralcio 2019 relativo agli interventi infrastrutturali, individuando gli interventi ammessi a finanziamento, tra i quali appunto la sistemazione della Sp 66. Intanto la circolazione veicolare lungo la SP15 Calciaia, nel Comune di Casola, fra l’incrocio con la Sr 445 e il paese di Luscignano, resta interrotta fino all’11 marzo con il seguente orario: 8,30- 12 e 13-16,30. Lo prevede un’ordinanza del Servizio Viabilità della Provincia di Massa-Carrara che è stata adottata per permettere l’esecuzione di lavori di ripristino di una frana per un importo di circa 309 mila euro.

Condividi