Il colore della speranza

48editorialeLe novità che caratterizzano questo ultimo numero del 2019 sono il regalo ai nostri fedeli abbonati e lettori con l’augurio di trascorrere in modo felice le ormai prossime feste di Natale. Le 8 pagine a colori e la migliore qualità della carta, però, vogliono essere anche un auspicio per il nuovo anno perché questa veste tipografica andrà a regime a partire dal primo numero del 2020.
Più sopra abbiamo scritto “ormai prossime” in riferimento alle feste natalizie. In realtà, ce ne rendiamo conto, a causa degli ormai cronici disservizi postali, può essere che alcuni (speriamo pochi) ricevano questo numero a ridosso del Natale. Il ritardo nella consegna da parte di Poste Italiane causa problemi di rinnovo degli abbonamenti.
Non pochi abbonati, stanchi di ricevere il settimanale a distanza di diversi giorni dalla sua uscita, stanno pensando o hanno già deciso di non rinnovare l’abbonamento. Per noi è un danno molto grave e non solo dal punto di vista economico perché significa interrompere un rapporto che in tanti casi è stato avviato decine e decine di anni fa.
Peciò chiediamo a tutti di fare uno sforzo di affetto nei confronti del Corriere Apuano e di restargli fedeli. Ma non lo chiediamo solo a parole: con un piccolo sconto rispetto al costo dell’abbonamento postale è offerta la possibilità di ritirare la copia nei nostri uffici, anche il giovedì; si sta valutando la fattibilità della creazione di punti di ritiro anche in altri comuni lunigianesi; senza costi aggiuntivi, c’è anche la possibilità della consultazione on line (da solo, questo abbonamento gode di una buona riduzione, notevole per l’estero). Certo, non rimedi di tutti i casi di disagio ma dimostrazione dell’impegno che poniamo nell’andare incontro ai lettori.
Questa nuova veste tipografica dovrebbe quindi, nell’idea degli amministratori e della redazione, spingere gli abbonati a non abbandonare una nave che non solo vuole stare a galla ma, per fare onore alla sua storia, cerca di navigare con onore e vigore nel mare agitato dell’informazione.
Nel corso del tempo la fedeltà e l’affetto nei confronti del settimanale ha sempre prevalso nella maggior parte degli abbonati rispetto alle più nere previsioni; l’auspicio, in questa vigilia di anno nuovo 2020, è che questi due generosi sentimenti continuino a prevalere.

Antonio Ricci

Condividi