Pontremoli: una nuova rotatoria presto a Groppomontone

Cofinanziato dalla Regione per 100 mila euro. L’opera dovrebbe essere conclusa tra circa un anno e garantire una maggiore sicurezza stradale

La zona di Groppomontone dove dovrebbe sorgere la nuova rotatoria
La zona di Groppomontone dove dovrebbe sorgere la nuova rotatoria

Una nuova rotonda a Pontremoli. Dopo la rotatoria all’incrocio tra via Europa e via Roma, una nuova rotonda dovrebbe entrare a far parte del percorso viario cittadino e precisamente all’incrocio tra via Groppomontone, via Europa e il ponte De Gasperi. Per capirci nell’area nei pressi della stazione dei Carabinieri dove c’è l’incrocio di queste varie strade che si inseriscono. Il progetto è stato recentemente finanziato dalla Regione Toscana nel bando relativo agli interventi per la sicurezza stradale. Il Comune riceverà quindi un cofinanziamento da 100mila euro (dei circa 160 mila complessivi, con i restanti a carico delle casse cittadine) che saranno spesi sulla riqualificazione dello snodo stradale di uno degli ingressi chiave del traffico cittadino che necessitava della messa in sicurezza. Un’opera i cui lavori dovrebbero, così ci dice Raza il progettista della rotonda, iniziare nella prossima primavera per poi durare circa tre-quattro mesi per concludersi quindi alla vigilia dell’estate 2021 “questo ovviamente se tutto andrà più o meno nei tempi previsti. Ma conoscendo le procedure burocratiche credo che la tempistica sarà questa”. L’opera, oltre a mettere in sicurezza il traffico, permetterà anche di procedere alla ripavimentazione dei marciapiedi dell’area, alla riqualificazione dell’asfalto e la collocazione di una nuova illuminazione. Inoltre verranno creati percorsi e corsie preferenziali per bici e pedoni con la messa in sicurezza delle due ruote.

Il vicesindaco ed assessore al bilancio di Pontremoli, Manuel Buttini
Il vicesindaco ed assessore al bilancio di Pontremoli, Manuel Buttini

Non cambierà l’attuale circolazione viaria; unica, possibile modifica è quella di poter prevedere l’accesso in via della Liberazione (la strada che dal ponte De Gasperi porta di fronte al negozio “Il fungo”) anche per chi proviene da Groppomontone e non solo da chi viene dal ponte. “è una situazione su cui stiamo ancora ragionando – ci dice il vicesindaco Manuel Buttini – il rischio è che poi la strada divenga un punto troppo trafficato da chi vuole entrare in Pontremoli con evidenti disagi per gli abitanti della zona. Ci confronteremo anche con loro e vedremo come procedere”. Ma senza dubbio la maggiore soddisfazione da parte degli amministratori è quella di migliorare la sicurezza stradale cittadina “Con il rifacimento di questo importante snodo viario sicuramente verrà centrato un ulteriore importante obiettivo nella progettazione di messa in sicurezza delle nostre strade, garantendo così a cittadini e turisti una mobilità più serena e sicura, rispettosa degli altri e del luogo” ha commentato il sindaco Lucia Baracchini. Sempre in tema di viabilità il Comune partecipa al Bando per la riqualificazione del selciato di Piazza della Repubblica, a cui si affiancano richieste alla Regione per lavori di restauro al Campanone e alla chiesa di San Giacomo d’Altopascio. Bando per cui ora si attende, con cauto ottimismo, una risposta da Firenze. Importanti iniziative che certo non risolvono tutte le problematiche sulla sicurezza stradale tra cui segnaliamo la precaria, da anni, situazione dell’incrocio alla “Purfina”, ovvero il crocevia tra via dei Mille e il ponte dei Quattro santi con la complessa entrata per la salita per andare ai Cappuccini, e i”pericolosi” (e scorretti) parcheggi sulla Nazionale nei pressi della Rosa. (r.s.)

Condividi