Ponticello invasa dalle auto e moto d’epoca

Nella frazione di Filattiera si è tenuto il quinto raduno dedicato ai mezzi d’annata ma ancora ricchi di fascino

IMG-20190701-WA0007In sintonia con lo spirito di riscoperta delle antiche tradizioni che contraddistingue l’associazione che mette in scena da 26 anni la manifestazione dei “ I mestieri nel borgo”, sabato 29 giugno si è svolto a Ponticello il 5° raduno di auto e moto d’epoca, auto e moto che ci permettono di riportare la memoria ad un passato più o meno recente una occasione per riparlare per alcuni della propria giovinezza e per altri di mettere in mostra con orgoglio il “bolide” del padre oppure del proprio nonno. Erano presenti 40 auto e 35 moto che dagli anni 40 arrivavano agli anni 90. E la passione che c’è dietro questo ce la spiega un “ragazzo” di qualche anno fa, “la Vespa è una filosofia di vita, avere una Vespa era il sogno di chi era ragazzo negli anni ’70 quando i valori della libertà e della spensieratezza erano fortissimi e la loro ricerca era ossessiva. Poter far vedere agli altri, al proprio nipote, la propria vespa luccicante come forse non lo era mai stata è un modo semplice di condividere quel sogno”.

IMG-20190701-WA0008I partecipanti hanno poi sfilato toccando vari punti del comune facendo un piccolo giro turistico che si è concluso nuovamente a Ponticello dove dopo la cena sono state premiate le varie associazioni che hanno partecipato, in particolare moto e auto provenienti da varie provincie, il gruppo più numeroso è stato il CAMS circolo auto e moto d’epoca di La Spezia e alcuni appartenenti al Club Balestrero di Lucca e gli amici del vespa club Solignano. Anche se per ognuno il mezzo più pregiato era il proprio, non si può non menzionare la presenza di una Porsche 356 A 1600 Super con 75 CV del 1959 guidata da Renzo Ghetti e una Ford Mustang GT convertibile del 1967 guidata da Michele Variopinto, serie rara, auto che nella versione coupè è stata utilizzata nel film Buillitt con Steve McQueen. Una tra le più celebri scena d’inseguimento con una Dodge Charger R/T di colore nero (con Bill Hickman al volante) e una Ford Mustang GT390 Fastback, guidata da McQueen, contraddistinta dal particolare colore verde scuro metallizzato. E infine tra le moto meritano una menzione la Moto Guzzi Airone 250 del ‘56 e una MV Augusta del ‘59.

Condividi