Pontremoli ospita il “Columban’s Day”, meeting internazionale delle comunità Colombaniane

Domenica 7 luglio

Nell’ottavo centenario del passaggio di San Francesco, Pontremoli è stata scelta per la XXII edizione del “Columban’s Day”, il Meeting internazionale delle Comunità Colombaniane. Domenica 7 luglio due momenti, uno istituzionale e l’altro ecclesiale costituiranno la celebrazione dell’atteso evento alla presenza del card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente delle conferenze episcopali europee, di diversi vescovi, oltre ad altre autorità ecclesiastiche e civili.
Nella chiesa parrocchiale di San Colombano, alle 16, il Vescovo della diocesi di Massa Carrara e Pontremoli, mons. Santucci, insieme al parroco don Pietro Pratolongo, accoglierà il card. Bagnasco, i vescovi e i parroci partecipanti e le reliquie di San Colombano provenienti da Bobbio. In contemporanea, nella Sala dei Sindaci, il primo cittadino di Pontremoli, Lucia Baracchini, darà il benvenuto alle autorità civili e militari.
Alle 16,45 le due rappresentanze si uniranno in un corteo che si muoverà in processione dalla chiesa al parco sottostante (adiacente allo storico mulino) dove, alle 17, sarà celebrata la S. Messa presieduta dal card. Angelo Bagnasco e concelebrata da vescovi e parroci. Alle 19 cena del pellegrino negli spazi del Centro Giovanile (chi desidera partecipare deve prenotarsi in parrocchia).
Alle ore 21 concerto nella chiesa parrocchiale di San Colombano: partecipano la Corale S. Cecilia, la Musica Cittadina e Coro ANA “Monte Sillara” di Bagnone.
Oltre al card. Bagnasco e al vescovo Giovanni sono attesi mons. Gianni Ambrosio di Piacenza-Bobbio, mons. Maurizio Malvestiti (Lodi), mons. Alberto Silvani (Volterra), mons. Guglielmo Borghetti (Albenga-Imperia), mons. Giovanni Tonucci (emerito di Loreto), mons. Lino Pizzi (emerito di Rimini), mons. John McAreavy (emerito della diocesi irlandese di Dromore), abate Attilio Fabris (Borzone).

Condividi