Mulazzo: la “Giornata dell’Alpino” per ricordare tutte le penne nere

La festa degli Alpini a Mulazzo
La festa degli Alpini a Mulazzo

Si è svolta domenica la “Giornata dell’Alpino” organizzata dal Gruppo ANA di Mulazzo, per ricordare tutte le penne nere che negli anni sono “andate avanti” e per passare una giornata in compagnia programmando il futuro. L’ammassamento degli alpini in congedo è avvenuto nella magnifica cornice della torre di Dante mulazzese. Oltre agli alpini locali, vi erano ospiti diversi componenti di gruppi lunigianesi, coordinati dal responsabile provinciale Piergiorgio Belloni, ed i paracadutisti lunigianesi facenti parte dell’ANPdI di Viterbo. A seguire la Santa Messa officiata da don Marco Giuntini neo parroco mulazzese, con una preghiera speciale per Franco Tamagna, recentemente scomparso, che per oltre trent’anni ha guidato il gruppo di Mulazzo, ora presieduto da Francesco Fogola. Questo, al momento dell’orazione della preghiera dell’alpino, ha voluto donare al giovane Stefano Filippi, trombettista in erba sempre presente alle manifestazioni, un cappello alpino per riconoscenza. Al termine del rito religioso, da parte del sindaco Claudio Novoa, la deposizione di un omaggio floreale a ricordo dei mulazzesi scomparsi a difesa della patria. A seguire il pranzo in un ristorante di Mulazzo, dove tra buon cibo, canti e vino si è tirato a sera in piena tradizione alpina.

Condividi