Un anno ricco di novità per il Seminario

Redistribuzione di incarichi e istituzione dell’anno propedeutico

Il chiostro del Seminario di Massa
Il chiostro del Seminario di Massa

La recente istituzione da parte della Conferenza episcopale toscana dell’anno propedeutico, che precede l’ingresso effettivo in Seminario, ha reso necessario anche per la nostra diocesi una riorganizzazione del Seminario e della pastorale vocazionale. Don Marco Baleani, rettore del Seminario vescovile maggiore di Massa, ha assunto un ruolo nel neonato coordinamento regionale dell’anno propedeutico.
Il coordinatore, mons. Stefano Manetti, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, sarà dunque affiancato nella cura della formazione umana e spirituale dei futuri sacerdoti rispettivamente da don Marco Baleani e don Fabio Celi. Nel servizio di formazione umana, che si estende anche al primo biennio del Seminario maggiore, qualora i singoli Seminari desiderino avvalersene, don Baleani, psicologo, si avvarrà anche della collaborazione del dott. Stefano Lassi, psichiatra e psicoterapeuta.

Il Villaggio del Fanciullo a Filetto
Il Villaggio del Fanciullo a Filetto

L’incarico di direttore del Centro Diocesano Vocazioni, svolto da don Baleani negli ultimi anni, è ora passato a don Fabio Arduino. I nuovi impegni del rettore hanno inoltre reso necessaria la nomina da parte del Vescovo di un pro-rettore nella persona di don Giovanni Poggiali che lo scorso anno aveva svolto l’incarico di vice-rettore. Dopo gli esercizi spirituali tenutisi dal 16 al 20 settembre, il nuovo anno di Seminario ha avuto inizio lunedì 24, vedendo la presenza a Massa anche dei seminaristi della comunità di Filetto. Ulteriore novità è costituita dalla presenza in Seminario della comunità delle Suore Francescane penitenti, da poco arrivate dal Ruanda: suor Pacifica, la superiora, con le consorelle suor Teresa e suor Veronica.
Come annunciato da mons. Santucci nella sua lettera del 31 agosto, a Filetto avrà sede l’anno propedeutico per la nostra diocesi, la cui responsabilità è stata affidata a don Emanuele Borserini. Per tre giorni al mese saranno attive le iniziative a livello regionale di cui sopra, in cui confluiranno i “propedeutici” di tutta la Toscana, mentre nei giorni di residenzialità a Filetto sarà prevista anche la frequenza ad alcuni corsi introduttivi presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Camaiore.
Venerdì 19 ottobre alle 21 nella chiesa di Maria Ausiliatrice della Filanda (Aulla), durante la veglia missionaria diocesana, promossa dall’Ufficio Missionario e dalla Pastorale Giovanile, i seminaristi Jules Mahoussi Ganlaky e Luca Signanini, giunti al quinto anno di studi teologici, riceveranno il ministero del Lettorato.

dFA

Condividi