A Filattiera la Festa della Madonna del terremoto. A Pontremoli si ricorda don Adriano Filippi

A Filattiera la Festa della Madonna del terremoto 
A Filattiera venerdì 27 luglio sarà rinnovato il voto alla Madonna Addolorata, nota come Madonna del terremoto. Dopo il triduo di preparazione, giovedì 26, dalle 18 alle 21, nella chiesa di S. Maria esposizione del Santissimo Sacramento, Adorazione eucaristica e confessioni; alle 21 Primi vespri solenni e benedizione eucaristica.
Venerdì 27 luglio alle 8,30 S. Messa e confessioni. Alle 11 Solenne Pontificale. Presiede il cardinale Angelo De Donatis, vicario generale del Santo Padre per la Diocesi di Roma, e concelebra il Vescovo, mons. Giovanni Santucci con la partecipazione della Giunta comunale per l’offerta della cera votiva. I canti saranno eseguiti dal Coro “San Giorgio”. Alle 21 Vespri solenni presieduti dal Cardinale Angelo De Donatis, processione per le vie del centro storico e conclusione in piazza Castello con la supplica alla Madonna. Parteciperà la Banda di Filattiera, che, al termine della processione, terrà in piazza Castello il consueto Concerto musicale.
Sabato 28, alle 21, S. Messa solenne a suffragio dei defunti della parrocchia. Dalle ore 12 del 26 alle ore 24 del 27 luglio, secondo il rescritto della Penitenzieria Apostolica, partecipando alle celebrazioni liturgiche in onore della Madonna, allontanando l’animo dal peccato e adempiendo alle condizioni della confessione sacramentale e della comunione, si potrà ottenere il dono dell’indulgenza plenaria.

Venerdì 27 a Pontremoli S. Messa in ricordo di don Adriano Filippi nel 15° anniversario della scomparsa
Venerdì 27 luglio, quindicesimo anniversario della morte in Centrafrica di don Adriano Filippi, alle ore 18 nella concattedrale di Pontremoli il nuovo vescovo della diocesi di Bouar, mons. Mirek Gucwa, celebrerà una Santa Messa di suffragio con la presenza di mons. Giovanni Santucci. In questa occasione non si può dimenticare l’opera di mons. Armando Gianni che per lunghi anni ha avuto la custodia di quella diocesi. Anche a lui va il nostro ricordo e il nostro ringraziamento per il grande servizio reso alla Chiesa.

Condividi

Scrivi un commento