Ad Arpiola si festeggia il patrono S. Pietro – Le solenni celebrazioni in onore della Madonna del Popolo – Ad Albiano i festeggiamenti per la Madonna della Salute

Ad Arpiola si festeggia il patrono S. Pietro

Una celebrazione eucaristica nei pressi dei resti dell’antica chiesa “Sancti Petri ad Pisciulam”

Ad Arpiola di Mulazzo torna la festa solenne del patrono San Pietro, unitamente alla “23.ma Tavolata sotto le Stelle” organizzata dal locale Centro Giovanile San Giuseppe. Dopo due anni di interruzione dovuti alla pandemia, anche ad Aripiola, piano piano, cercano di recuperare le antiche tradizioni, che i padri hanno portato avanti con tanto sacrificio e tanta fede, nel corso dei secoli. Mercoledì sera, 29 giugno, giorno della festa liturgica dei Santi Pietro e Paolo, alle ore 20,30, la solenne Celebrazione Eucaristica vicino ai resti dell’antica chiesa di “Sancti Petri ad Pisciulam”, nell’omonimo rione del paese, in cui sorgeva la prima chiesa di Arpiola, intitolata proprio a San Pietro e distrutta dal passaggio dell’autostrada. Della chiesa resta solo un tratto di muro, dove da alcuni anni si celebra solennemente la festa liturgica di questi due Santi.
La giornata di domenica 3 luglio sarà il clou della solennità, con lo svolgimento delle principali celebrazioni religiose, tra cui la Solenne Concelebrazione Eucaristica alle ore 10 nella chiesa parrocchiale. Alla sera, alle ore 20,30, i Vespri Solenni Pontificali saranno presieduti da mons. Alberto Silvani, vescovo emerito di Volterra e nostro conterraneo con, al termine, la processione con la statua del Santo e, al rientro in chiesa, la Benedizione Eucaristica.
Gli organizzatori invitato tutti a partecipare per dare un contributo, a questa festa che vuole segnare la ripresa delle attività interrotte due anni or sono con l’inizio della pandemia e che purtroppo ha lasciato il segno anche nel nostro territorio. Una pandemia che, certamente, non è finita: ma, esortano da Arpiola “se ci affidiamo alla Misericordia del Padre attraverso l’intercessione dei Santi, siamo certi di essere in mani buone e che potremmo meglio superare queste prove della vita terrena”.
La due giorni di festa gastronomica, “23.ma Tavolata sotto le Stelle”, invece avrà luogo venerdì 1 e sabato 2 luglio. Nelle due sere si potranno degustare prodotti tipici lunigianesi ed inoltre danzare con note orchestre spettacolo tra cui “Giacomo Maini” il venerdì sera e “Paolo Bertoli” il sabato sera.

 

Le solenni celebrazioni in onore della Madonna del Popolo
Sabato, 2 luglio, solenni festeggiamenti in onore della Madonna del Popolo nel quarto centeneraio del voto del 1622. Precedute dalla conclusione della novena – con il triduo presieduto il 29 giugno dal vescovo diocesano, mons. Mario Vaccari, il 30 giugno dal vescovo di Pavia mons. Corrado Sanguineti e il 1° luglio dal vescovo emerito di Volterra, mons. Alberto Silvani – le celebrazioni del 2 luglio in concattedrale a Pontremoli iniziano con le Ss. Messe delle ore 7 e delle ore 8. Alle 10,30 il solenne pontificale sarà presieduto da S. E. il Card. Giuseppe Versaldi, prefetto della Congregazione per l’educazione cattolica. Poi, nel pomeriggio, alle ore 18, la S. Messa e, alle 18,30, la processione con la statua della Madonna del Popolo. Da ricordare che, nella vigilia della ricorrenza del voto, venerdì 1° luglio sarà celebrata, alle 18, nel Duomo di Pontremoli una S. Messa nel corso della quale il vescovo Mario amministrerà il sacramento dell’Unzione degli infermi a tutti coloro che, ammalati o anziani, desiderano riceverlo. Infine domenica 3 luglio alle 19 ancora il nostro vescovo celebrerà una S. Messa di suffragio per tutti i fedeli defunti a causa della pandemia. E alle 21 di domenica, si terrà il tradizionale concerto della Musica Cittadina in piazza Duomo.

 

Solenni festeggiamenti in onore della Madonna della Salute
La parrocchia San Martino Vescovo in Albiano Magra si accinge come ogni anno ad iniziare i festeggiamenti per la Madonna della Salute. Dal 1° all’8 luglio, ogni sera alle 21, si terrà la novena predicata da Padre Giglio e Padre Stefano. Sabato 9 si entrerà nel pieno della solennità con il Santo Rosario alle 17,30 e la S. Messa solenne a seguire; poi. alle 21, il canto dei Vespri e la Processione, che torna dopo due anni di pausa per la pandemia, presieduti da don Graziano Galeotti, parroco di Montignoso. La serata si concluderà con il concerto della Filarmonica Albianese.
Domenica 10 luglio verrà amministrato il Sacramento della Confermazione durante la S. Messa solenne delle ore 11. Nel pomeriggio il Santo Rosario alle 17.30, seguito dal canto dei Vespri e del Te Deum, presieduto da don Emanuele Borserini, parroco di Fosdinovo. Lunedì 11 luglio alle ore 21 la S. Messa verrà celebrata in suffragio di tutti i defunti della parrocchia. Martedì 12, alle 19,30, nell’Oratorio di Sant’Antonio, all’interno del borgo, si terrà la catechesi “Pennellate per un ritratto” di Santa Teresa di Gesù Bambino con da dott.ssa Maria Adelaide Petrillo.
La sera di mercoledì 13 luglio, in occasione del 75° anniversario dell’Incoronazione della Madonna della Salute, la S. Messa sarà celebrata alle 21 dal nuovo vescovo, Mons. Mario Vaccari. I festeggiamenti si concluderanno giovedì 14 con una giornata di Adorazione Eucaristica.

 

Share This Post