Lezioni a dicembre alla UniTre Pontremoli – Al “Civico” della Spezia “Orgoglio e pregiudizio” – A Carrara “Filippo Brunelleschi nella divina proporzione”

Ancora tre lezioni a dicembre alla UniTre Pontremoli
La sezione Pontremoli – Lunigiana dell’ UniTre, Università delle Tre Età, ricorda i tre incontri che sono ancora in programma nel mese di dicembre prima della pausa per le festività natalizie.
Martedì 7 dicembre il dott. Graziano Tonelli (direttore dell’Archivio di Stato di Parma): “L’alimentazione dall’età di mezzo all’era dei supermercati”. 
Martedì 14 dicembre il dott. Riccardo Boggi terrà una conferenza su “Il significato del fuoco nei riti dell’inverno”.
Martedì 21 sarà il prof. Angelo Angella a svolgere una lezione sul tema: “Pietramagolana e dintorni: galline, contadini e ‘parole abbandonate’ dell’Appennino tosco – emiliano”. Come noto le lezioni si tengono alle ore 15,30 nelle Stanze del Teatro della Rosa (ingresso dai giardini) messe a disposizione dal Comune di Pontremoli. Per accedere e assistere alle lezioni è necessario iscriversi all’associazione per l’anno accademico 2021-2022.

Al “Civico” della Spezia “Orgoglio e pregiudizio”
In scena venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 dicembre al teatro Civico della Spezia “Orgoglio e pregiudizio”, prima versione teatrale italiana del celebre romanzo di Jane Austen nella quale emerge l’ironia della scrittrice, il suo sguardo acuto ma anche distaccato sui personaggi. La rappresentazione ha la regia di Arturo Cirillo che calca la scena con Valentina Picello.

A Carrara “Filippo Brunelleschi nella divina proporzione”
Martedì 14 dicembre, alle 21, a Carrara nella Sala Garibaldi, va in scena lo spettacolo di Giancarlo Cauteruccio “Filippo Brunelleschi nella divina proporzione”(produzione Teatro Studio Krypton), incentrato sulla vita di un uomo simbolo che, pur di raggiungere i traguardi prefissati, “sacrifica” il proprio benessere per darsi interamente al manifestarsi della propria opera. La rappresentazione, nel calendario della Fondazione Toscana Spettacoli, è stato prodotto a 600 anni dalla fondazione della Cupola di Santa Maria del Fiore in Firenze la cui costruzione iniziò nell’estate 1420.

Condividi