La devozione a San Giuseppe nella nostra diocesi

Sono tre le parrocchie dedicate al padre putativo di Gesù: ad Arpiola di Mulazzo, ai Ronchi (Marina di Massa) ed al Cinquale

La chiesa parrocchiale di San Giuseppe ad Arpiola di Mulazzo

Il culto di San Giuseppe non risulta mai essere stato molto diffuso nel territorio di quella che ad oggi è la diocesi di Massa Carrara – Pontremoli. Esso si è piuttosto sviluppato in alcuni luoghi particolari.
Tre sono le parrocchie dedicate al padre putativo di Gesù: ad Arpiola, nel comune di Mulazzo, ai Ronchi (Marina di Massa) ed al Cinquale (Marina di Montignoso), quest’ultima con il titolo di San Giuseppe Artigiano.
Ai Ronchi, nei pressi di un’iniziale cappella dedicata al santo, ora sconsacrata ed adibita ad altro uso, fu edificata la nuova chiesa parrocchiale. Questo edificio, riscontrati grossi problemi strutturali, fu dichiarato inagibile nel 2003: raso al suolo, è stato sostituito da una moderna chiesa consacrata nel 2017.
San Giuseppe è il patrono di Marina di Carrara e qui è festeggiato il 19 marzo con una grande fiera, naturalmente sospesa in questo periodo di pandemia. Una chiesina a suo nome fu costruita nel 1776 per le necessità di quello che allora era un piccolo borgo di pescatori; nel 1840 venne donata alla nuova parrocchia della Sacra Famiglia, retta dai Servi di Maria.
Un piccolo ma grazioso oratorio è dedicato a San Giuseppe a Vedriano (Casola in Lunigiana): purtroppo l’edificio versa in condizioni deprecabili e non manca l’auspicio che questo anno dedicato al santo possa segnare un’occasione di rinascita per questo edificio.
Il monastero delle Clarisse dell’Immacolata ad Aulla, chiamato anche Roseto, è dedicato a San Giuseppe ed al Cuore Immacolato di Maria e nella cappella San Domenico Savio del Villaggio del Fanciullo, a Filetto, una piccola statua del santo da anni veglia sulla comunità di sacerdoti che abita la struttura.
Nell’antica Pieve di San Vitale al Mirteto, nella periferia di Massa, pochi anni orsono l’allora parroco don Giuseppe Marino ha realizzato e collocato su un altare laterale una raffigurazione ovale del santo di cui porta il nome.
Ad Olivola, dove è forte la devozione a San Giuseppe, il nuovo parroco don Vito Piscitello si è fatto promotore di un folto programma di festeggiamenti, che culmineranno nella consacrazione a San Giuseppe dell’unità pastorale a lui affidata, comprendente anche le parrocchie di Quercia e Piano di Collecchia.

d. Fabio Arduino

Share This Post