Festa della Madonna del Carmine. Giornata di ritiro per il clero. Scuola diocesana: ripresa delle lezioni

In S. Nicolò a Pontremoli festa della Madonna del Carmine
Anche la festa della B. V. del Carmelo nella parrocchia di S. Nicolò in Pontremoli si svolgerà nel rispetto delle indicazioni che regolano le celebrazioni liturgiche; non vi saranno, quindi avvenimenti di contorno. Nei giorni di lunedì 13, martedì 14 e mercoledì 15 luglio: triduo di preparazione con S. Messa alle ore 18. Giovedì 16 luglio, festa liturgica, SS. Messe alle ore 8 e alle ore 18. Domenica 19 luglio, giorno di celebrazione della festa parrocchiale, S. Messa solenne alle ore 9.

Giornata di ritiro per il clero nell’ex convento dei Cappuccini
Come già annunciato, il vescovo Giovanni ha convocato per il 14 luglio i sacerdoti e i diaconi per una giornata di ritiro spirituale presso l’ex convento dei Cappuccini a Pontremoli. L’incontro inizierà alle ore 10 con la recita dell’Ora media, cui seguirà la meditazione di don Marco Fabbri sacerdote della diocesi di Volterra, già conosciuto dal clero diocesano come “predicatore” delle giornate di ritiro mensili. Alle ore 11.30 è prevista la celebrazione della S. Messa, per cui è richiesto camice e stola, mentre a seguire ci sarà il pranzo, dove è necessario prenotarsi contattando la segreteria vescovile (0585.8990220 oppure scrivendo a vescovo@massacarrara.chiesacattolica.it). Alle ore 15 ci sarà la ripresa dei lavori con l’incontro dove si parlerà, tra gli argomenti, della nuova edizione del Messale, della ripresa del catechismo e delle Unità pastorali. Alle ore 17 è prevista la recita dei vespri e i saluti.

Scuola diocesana: ripresa delle lezioni con prudenza e speranza
La Scuola di formazione teologico-pastorale “San Francesco Fogolla”, riprende le attività didattiche, dopo oltre 4 mesi di chiusura, a seguito del lockdown dovuto alla pandemia. “Tenendo conto di tutte le misure di sicurezza, la Scuola riprende le attività dopo questi mesi di assenza: adesso è venuto il momento di riprendere da dove ci si era fermati”: così il preside, don Pietro Pratolongo, commenta la ripresa delle lezioni. “Abbiamo vissuto un periodo difficile dove purtroppo docenti e studenti hanno subìto un forte disagio a motivo delle limitazioni negli incontri, a seguito del diffondersi della pandemia da Covid-19. Nonostante l’aiuto delle nuove tecnologie, come Consiglio di Presidenza non ce la siamo sentiti di diffondere i contenuti della Scuola esclusivamente sulle piattaforme digitali, anche per non lasciare indietro nessuno, soprattutto per coloro che non dispongono di tali mezzi. Adesso, riprendiamo le lezioni con prudenza e coraggio, nella speranza che in autunno si possano ripristinare in pieno i ritmi della Scuola”.
Istituita dal vescovo Giovanni nel 2013, la Scuola si compone di due sedi, una nella zona della costa (Avenza) e una in Lunigiana (Villafranca), dove serve un bacino di utenza di circa 50 studenti, operatori pastorali laici che intendono approfondire la preparazione pastorale. L’articolazione prevede un percorso di 4 anni per un totale di 416 ore di lezione (104 ore all’anno), divise in due quadrimestri. Le lezioni sono riprese, come di consueto, al martedì per Avenza e al mercoledì per Villafranca, ottemperando al rispetto delle norme igienico-sanitarieq uali  distanziamento sociale, dispositivi di protezione e sanificazione degli ambienti. Nel mese di luglio e in parte nel mese di agosto, infine, verrà recuperata anche la sessione di esami annullata a marzo.

Condividi