Il Trittico Ringli nella chiesa di Avenza dopo cinque secoli

Nel fine settimana scorso un convegno e una solenne celebrazione La parrocchia di Avenza finalmente ha riavuto il “suo” trittico: grazie alla intraprendenza e alla tenacia del parroco, don Marino Navalesi, l’opera commissionata nel 1438 al “Maestro di Sant’Ivo”, un anonimo artista fiorentino, dal capitano di ventura Peter von Johanns Ringli, è tornata a casa,…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi