Domenica 8 settembre rendimento di grazie per la Venerabilità di Madre Formai

Domenica 8 settembre, in Duomo a Pontremoli

08Serafina_FormaiLa grande gioia provata in tutta la Lunigiana per la ufficializzazione del titolo di Venerabile assegnato a Madre Serafina Formai, fondatrice della Congregazione delle Suore Missionarie del Lieto Messaggio, fatta da Papa Francesco con Decreto del 12 febbraio 2019, troverà il suo momento pubblico domenica 8 settembre, alle ore 17. Sarà celebrato, infatti, un solenne pontificale nella Concattedrale di Santa Maria Assunta in Pontremoli, officiato dal vescovo della Diocesi Mons. Giovanni Santucci, coadiuvato da Mons. Alberto Silvani, vescovo di Volterra, e dal vescovo emerito Mons. Eugenio Binini. Una cerimonia che corona un percorso denso di attese.
Nell’agosto 2003 era stato nominato Postulatore per la fase diocesana don Pietro Pratolongo. Il “Nihil obstat” è stato concesso dalla Santa Sede nel settembre 2005, quindi Mons. Binini aveva emanato il Decreto di introduzione della Causa e di nomina dei membri del Tribunale. Si era proceduto alla nomina dei Censori Teologi nelle persone di Mons. Corrado Giorgetti e di Don Ivo Ercolini. Inoltre sono stati nominati i peirti storici nelle persone del dott. Luciano Bertocchi e della Dott.ssa Giuditta Bertoli. Nel 2008 la Causa di Beatificazione era stata trasferita a Roma e tutti gli atti prodotti dal processo diocesano sono stati sottoposti al vaglio della Congregazione delle Cause dei Santi, previa presentazione da parte del postulatore romano padre Zdzislaw Kijas che ha seguito con grande cura l’itinerario che ha portato alla stesura della Positio super virtutibus grazie alla quale sono state riconosciute le virtù eroiche di Madre Serafina, passaggio indispensabile per l’assegnazione del titolo di venerabile e preludio alla beatificazione laddove intervenisse un evento miracoloso.
Un momento veramente importante, quindi, per tutta la nostra Chiesa diocesana che vede aggiungersi all’elenco ormai nutrito di figure degne della gloria degli altari un‘altra figura esemplare che ha avviato un’azione missionaria di grande importanza per la nostra terra, i cui riflessi sono tutt’ora visibili e di grande efficacia in tante realtà, specie nel continente africano.
L’evento di domenica 8 sarà preceduto da un triduo di preparazione che sarà celebrato da Don Pietro Pratolongo nella chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo nei giorni 5, 6 e 7, alle ore 18.00.

Condividi