Basket: Marcucci lascia la panchina della Pontremolese

L’allenatore resta comunque nella società occupandosi dei più giovani

L'allenatore del Pontremoli Basket Silvano Marcucci
L’allenatore del Pontremoli Basket Silvano Marcucci

Era nell’aria, ora è ufficiale. Dopo quattro anni alla guida della prima squadra, coach Marcucci ha chiesto di lasciare la panchina della Pontremolese Basket impegnata nel campionati di Promozione per poter tornare ad occuparsi a tempo pieno alla formazione e alla crescita dei più giovani. Così l’allenatore motiva la scelta: “Terminata la stagione agonistica della prima squadra, impegnata nel campionato di ‘Promozione’, è utile una verifica di come sono andate le cose: sino alla gara interna con il Cus Genova l’attività si è svolta secondo quanto da me programmato, successivamente ha preso avvio un lento calo di stimoli che ha portato la squadra a disputare i playoff sotto le nostre aspettative. Ritengo pertanto opportuno che i ragazzi abbiano stimoli nuovi, ed in tal senso è necessario un ricambio nella guida della squadra che faciliti il processo positivo auspicato. Ringrazio per la fiducia ed il sostegno che mi è sempre stato dato ed auguro un futuro ricco di soddisfazioni e di risultati consoni alle aspettative della Società. Ai miei ragazzi un ringraziamento particolare per aver arricchito in questi anni con la loro esuberanza e spinta giovanile la mia vita, rendendola più viva e bella, e facendomi vivere momenti di emozioni indimenticabili”.

Il presidente della Pontremolese Basket, Pietro Ferdani
Il presidente della Pontremolese Basket, Pietro Ferdani

Anche il presidente Ferdani ha voluto commentare la decisione presa dall’allenatore: “L’addio di “prof” Marcucci alla direzione della prima squadra era nell’aria. Non ritengo sia a lui imputabile alcuna responsabilità relativa al finale di stagione, tuttavia capisco e rispetto la sua decisione. Il nostro coach ha portato a termine la sua missione come sempre ha fatto, ed ora la dirigenza dovrà trovare nuove soluzioni. Mi sento di ringraziare Silvano per tutto il lavoro svolto fino ad oggi e per quello che continuerà a fare per la crescita del nostro settore giovanile”. Una decisione quindi irremovibile quella del “deus ex machina” del sodalizio gialloblu che porterà lo staff dirigenziale a ragionare attentamente su quale strada intraprendere per il bene della società.

Share This Post