Ancora aperte le iscrizioni alla Festa della Famiglia 2019

Sabato 22 giugno a Marina di Massa

21famigliaGrande attesa per la XII edizione della Festa della Famiglia, che si terrà sabato 22 giugno dalle ore 17 nella chiesa di San Giuseppe a Marina di Massa. L’evento è rivolto a famiglie, genitori, giovani e bambini per una serata all’insegna del divertimento ed è organizzato dalla Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli con il Patrocinio del Comune di Massa e in collaborazione con Misericordia Massa, Evam, Coldiretti – Consorzio Produttori Candia, Fulgor Service e Golosando.
Dopo il saluto del Vescovo Giovanni, sarà approfondito il tema “Parrocchia e Famiglia” e, alle ore 19, la S. Messa presieduta dal Vescovo emerito Eugenio. Al termine si terrà la cena comunitaria, con musiche e animazione. L’Ufficio per la Pastorale della Famiglia ha pensato anche ai più giovani che, sotto la guida di animatori dall’A. C. Ragazzi, prenderanno parte a giochi che favoriscono la condivisione, l’aggregazione e il divertimento comunitario.
“Quest’anno il tema – spiegano i responsabili Fausto e Stella Vannucci – sarà il rapporto tra Parrocchia e Famiglia. Un binomio importante che, se funziona, consente alla Parrocchia di diventare ancora più centrale sul territorio. Saranno esposti esempi a testimonianza di come Famiglia e Parrocchia abbiano affrontato e risolto egregiamente casi importanti radicati sul territorio della nostra Diocesi”.
Per Fausto e Stella, la Parrocchia oggi dovrebbe essere ripensata ripartendo proprio dalla comunità familiare: “La Famiglia si prende cura di ciascun membro che la compone, ponendo particolare attenzione ai più deboli: bambini, malati e anziani. In essa troviamo la risposta ai nostri bisogni e così dovrebbe accadere anche nella parrocchia di riferimento. In questo la famiglia si pone quasi come modello della comunità parrocchiale, chiamata a tener presente una pluralità di gradi di consapevolezza, di coscienza, di apertura al nuovo. La famiglia non deve limitarsi a recepire i compiti che la comunità le assegna, ma deve avere un ruolo attivo, in un’ottica di dialogo con i fedeli. Dunque il contributo che la famiglia può avere è importante nella misura in cui i gruppi Famiglia Parrocchiali (dove presenti) potranno operare in unione tra loro e con le parrocchie di riferimento, offrendo così soluzioni concrete ai problemi familiari dell’Unità Pastorale”.
Le iscrizioni a questa giornata da non perdere sono ancora aperte: chi desidera partecipare, può chiamare Giuliana al n. 0585.8990211 o tramite e-mail: giuliana.scr@libero.it. E. G.

Condividi