Approvate le agevolazioni sulla Tari per le iniziative private

I primi a goderne saranno degli apicoltori che hanno inaugurato la loro attività a Rometta. Il Consiglio fivizzanese concede la cittadinanza onoraria a Ragna Engelsbergs.

Il taglio del nastro alla nuova mieleria a Fivizzano
Il taglio del nastro alla nuova mieleria a Fivizzano

Gli imprenditori Andrea Guidarelli, Germano Firriolo e Tullio Moscato saranno i primi a beneficiare dei provvedimenti approvati dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 marzo. Per tre anni, infatti, saranno esentati dal pagamento della Tari per l’attività che hanno avviato nell’area artigianale di Rometta, dove, alla presenza del sindaco Paolo Grassi, hanno inaugurato, sabato 30, una mieleria. Il sindaco ha espresso soddisfazione per l’iniziativa, anche perché, durante il periodo in cui ha ricoperto l’incarico di assessore all’Agricoltura in Comunità Montana, molto si era adoperato per ottenere il marchio Dop (Denominazione origine protetta) per il miele lunigianese. Nell’occasione ha annunciato che l’Istituto Agrario sarà dotato, in Fivizzano, di una nuova mieleria. I lavori, che prevedono un investimento di 140mila euro, inizieranno a giugno. Viene da chiedersi se non sarebbe vantaggioso, prendendo ad esempio quanto avvenuto in Trentino per le mele, che tutti i produttori di miele lo conferissero nella struttura dell’Agrario, per porsi sul mercato, forse con più forza e minori spese, con un marchio unico. Se ciò non avviene, evidentemente ci sarà qualche “buona” ragione, che non sarebbe male conoscere. I titolari della nuova mieleria non saranno gli unici ad usufruire dei tagli alla Tari deliberati nel Consiglio. Ampio, infatti, è il ventaglio delle agevolazioni, rese possibili dalle disponibilità in bilancio, grazie ai contributi derivanti dai “Bacini imbriferi montani”. Esse sono rivolte, per tre anni, con completa esenzione, a chi aprirà una nuova attività commerciale; sarà, invece, ridotta del 50% ai subentranti in esercizi già esistenti. Tutto questo sarà possibile, in percentuali diverse, avendo come riferimento il 2017. Inoltre, anche coloro che già operano – fornai, macellai, baristi, gestori di negozi di alimentari… – in paesi al di sopra dei 700 metri di altitudine, come Vinca e Sassalbo, pagheranno solo il 50%. Si tratta di una manovra da tempo attesa, giusta, doverosa nei confronti di chi mantiene coraggiosamente vivi in paesi avviati allo spopolamento degli esercizi commerciali paragonabili ad un vero e proprio servizio sociale. Altri argomenti interessanti del Consiglio Comunale sono stati l’approvazione unanime della mozione del consigliere Oriano Spadoni per il mantenimento del Corso di operatore sanitario del Pacinotti e la concessione della cittadinanza onoraria a Ragna Engelsbergs, operatrice culturale a Fivizzano e in Lunigiana, e di quella benemerita allo scultore Alfredo Sasso, nativo di Fivizzano e conosciuto a livello internazionale. A.Fabiani

La cerimonia per la cittadinanza benemerita ad Alfredo Sasso

Alfredo Sasso
Alfredo Sasso

Il 6 aprile, alle ore 18, nel Museo degli Agostiniani si terrà la cerimonia della concessione della cittadinanza benemerita ad Alfredo Sasso. L’artista è nato nella cittadina Lunigiana nel 1946, dove ha vissuto i primi anni di vita. Dopo aver frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Carrara, è stato scelto come assistente da Jacques Lipchitz per la realizzazione di tre grandi monumenti collocati rispettivamente a Philadelphia, a New York e a Gerusalemme. Da allora la sua carriera è stata un continuo susseguirsi di successi e di riconoscimenti; nel 1979 ha aperto uno studio a New York e ha insegnato scultura alla Salzburg Summer Academy or Art; nel 2001 è tornato in Italia e ha proseguito la sua indagine artistica. La cerimonia sarà impreziosita dalla voce del soprano Sara Cappellini Maggiore, artista di fama internazionale.

Condividi