Ripartite le attività dell’associazione Mangia Trekking

Un’attività in sinergia con il Parco Regionale delle Alpi Apuane ed il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano

Il gruppo del "Mangia Trekking" in ambientamento
Il gruppo del “Mangia Trekking” in ambientamento

Sono ripartite sui crinali delle montagne innevate le attività per tutti dell’associazione Mangia Trekking per insegnare ed esercitare le persone a vivere nell’ambiente nevoso. Si tratta di una delle diverse finalità dell’associazione dell’alpinismo lento, la quale ha come principale obiettivo quello di promuovere la più larga frequentazione della montagna, in ogni periodo dell’anno. Nella miglior sinergia delle attività relative al progetto tra i Parchi del Mare e di Montagna sviluppato dall’associazione insieme al Parco Regionale delle Alpi Apuane ed il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Infatti Mangia Trekking attraverso le iniziative connesse con i cammini in ambiente valorizza gli aspetti sportivi, ma anche quelli culturali, storici, connessi con la tradizione ed i sapori dei piatti tipici dei luoghi.  Così con il contributo dell’associato Alpino della sezione di Fivizzano, alpinista  ed esperto di montagna, Gabriele Morini, nell’ultima attività, alcuni appassionati si sono ritrovati sui manti bianchi per apprendere, divertirsi e continuare quel processo di avvicinamento all’ambiente che consente di vivere e proporre la montagna come risorsa e terapia per vivere bene.

Condividi