Iscrizioni al workshop del Pontremoli Foto Festival

Una foto di Simona Guerra
Una foto di Simona Guerra

Manca una sola settimana alla chiusura delle iscrizioni per i workshop di Pontremoli Foto Festival. Il primo, fissato per sabato 21 e domenica 22 luglio, è il Seminario di Fotografia Consapevole con Simona Guerra, esperta di ordinamento, conservazione e valorizzazione di fondi fotografici, fotografa e docente di fotografia. A lungo collaboratrice di Mario Giacomelli ha lavorato al suo archivio, all’Archivio Fratelli Alinari e con alcune delle maggiori istituzioni. Curatrice di mostre ed eventi, con Lisa Calabrese ogni anno dà vita a Giornate di Fotografia nelle Marche ed è ideatrice nonché promotrice della Rete Fotografica Marche. Insegnante presso scuole pubbliche e private ha all’attivo diverse pubblicazioni tra cui Parlami di lui, Mario Giacomelli. La mia vita intera, Mario Dondero, Fotografia Consapevole. Scrittura e fotografia s’incontrano, Bianco e oscuro. Storia di panico e fotografia con fotografie di Giovanni Marrozzini, Il bambino di Scanno con prefazione di Michele Smargiassi. Questi ultimi sono consigliati per i partecipanti, come consigliato è il Diario di Fotografia Consapevole che tiene nel suo sito (www.simonaguerra.com) dal 2016. Anche attraverso questo difatti si potrà capire meglio la teoria alla quale lavora da diverso tempo: sulla valenza della fotografia e della scrittura e per la propria ‘affermazione’ e per uso terapeutico. La filosofia che espone durante i suoi seminari si basa su un rapporto personale e intimo con l’immagine, capace di rappresentare la più preziosa delle attività auto-analitiche: per questo non sono richieste alcune conoscenze tecniche, ma solo un po’ di curiosità e di passione.
Il secondo workshop, previsto per domenica 29 luglio, è invece dedicato al Collodio umido e a cura di Eleonora Pellegri e Isabella Trucco: una giornata per scoprire e sperimentare una tecnica che dall’Ottocento riesce ancora a conquistare per procedimento e fascino. A guidare i partecipanti, anche in questo caso appassionati o semplici curiosi, due artiste che vedono nel remoto processo tutta la magia che non può essere data da nessun mezzo contemporaneo. Unite dall’amore per questa tecnica d’altro tempo la mostreranno anche a chi è di passaggio nella giornata di sabato 28 luglio quando, con gazebo allestito ad hoc, si cimenteranno nella loro performance ormai consolidata di Ritratti Itineranti per l’intero pomeriggio nel cuore del centro storico. Un’occasione unica per farsi scattare una foto dal sapore antico.
Entrambe le esperienze sono a posti limitati. Per informazioni e iscrizioni: info@pontremolifotofestival.it – 3478282381 – 3662075313.

Condividi

Scrivi un commento