Montereggio: partono gli appuntamenti con il “Canto del Maggio”

Dal 29 aprile fino all’8 luglio

Gruppo del Canto del Maggio di Montereggio (4)Montereggio di Mulazzo si prepara alla Festa del Canto del Maggio. Anche quest’anno si avranno due palcoscenici iniziali e diversi eventi che si svolgeranno nel corso del tempo. S’inizierà la mattina del 30 aprile a Parana e si proseguirà per tutta la giornata dell’1 maggio a Montereggio. I maggianti montereggini, tra canti e suoni, porteranno idealmente il ramo fiorito della ginestra di casa in casa con beneauguranti e alle volte irriverenti stornelli. Nell’occasione ci sarà il passaggio di consegne al nuovo “capo del maggio”. Sabato 20 maggio, a Montereggio, sarà la giornata dei giovani maggianti con l’incontro con i bambini delle scuole elementari di Castelnuovo Monti, autori di un progetto sulla tradizione del maggio. La giornata sarà anche l’occasione dell’esibizione e della consegna dei diplomi ai ragazzi, della media “Dante Alighieri” di Mulazzo, frequentanti il 2° corso di fisarmonica “Bruno Prato”, corso organizzato dalla Pro Loco di Montereggio. Imparando a suonare lo strumento principe di questa tradizione i ragazzi contribuiranno a garantire un futuro a questo antico rito fatto di tradizione e folclore. Domenica 21 maggio il Canto del Maggio si trasferirà ad Anzola di Bedonia, nel parmense, per la 15a Rassegna Interregionale del Canto del Maggio di Montereggio. Le manifestazioni si concluderanno a Montereggio sabato 8 luglio, nella piazza del paese, dove il maggio lirico di Montereggio incontrerà gli amici della Compagnia Maggistica del Monte Cusna, espressione dell’altra forma maggio, quella del maggio drammatico. I maggerini di Villa Minozzo si esibiranno in una rappresentazione scenica recitata e cantata di un testo poetico, in quartine o ottave, che potrà essere un poema cavalleresco, una leggenda medioevale o un racconto d’invenzione originale.

Condividi

Scrivi un commento