Dietro la “svolta ambientalista” di Putamorsi c’è solo una strategia per ottenere la conferma a Presidente del Parco?

Parco-Appennino

Alberto Putamorsi, presidente uscente del Parco delle Apuane
Alberto Putamorsi, presidente uscente del Parco delle Apuane

La svolta ambientalista. Cosi sono state definite le recenti prese di posizione, da sottoporre all’approvazione della Regione, del commissario pro-tempore del Parco delle Apuane, Alberto Putamorsi, in merito alle violazioni alle autorizzazioni riscontrate nei lavori nelle cave: “Le escavazioni non autorizzate comporteranno la sospensione dei lavori per 6 mesi e il ripristino dello stato dei luoghi”. In realtà, durante il da poco scaduto mandato di presidente, Putamorsi, spesso accusato dalle varie associazioni ambientaliste di comportamenti accondiscendenti verso gli imprenditori del marmo, si era sempre difeso, dimostrando “di aver in ogni caso messo in atto tutti gli strumenti che la legge gli conferiva”. Perché, però, sostengono alcuni addetti ai lavori, i severi controlli che vengono effettuati in questo periodo, non sono stati fatti anche prima? Il “meglio tardi che mai”, in riferimento a queste problematiche, può, infatti, aver causato danni irreparabili. Siamo di fronte ad un botta e risposta che dimostra che il problema delle cave, meglio sarebbe dire la “guerra delle cave”, è sempre più di attualità. Cercheremo di seguirne gli sviluppi. (A.F.)

Condividi

Scrivi un commento