Una “task force” contro l’abbandono dei rifiuti

L'assessore al commercio e all'urbanistica di Pontremoli, Michele Lecchini
L’assessore Michele Lecchini

Da lunedì 20 marzo, è iniziata la tolleranza zero nei confronti degli incivili che continuano ad abbandonare i rifiuti fuori dai luoghi predisposti alla raccolta. Questo è l’impegno che si è assunto l’assessore all’ambiente, Michele Lecchini per combattere le discariche “selvagge”. E per rendere operativa questa iniziativa si è predisposta una squadra di cinque uomini (tre della ditta friulana Idealservice che gestisce la raccolta rifiuti in Lunigiana, e due del Comune di Pontremoli) che avrà il compito, fino al 30 aprile, di vigilare sul territorio e di controllare sacchetto per sacchetto i rifiuti abbandonati in maniera da poter risalire agli autori dell’incivile gesto. Quindi ora non si scherza più e chi verrà “pizzicato” andrà incontro a sanzioni (non troppo pesanti anche per evitare eventuali ricorsi) senza dimenticare che per certe tipologie di abbandono sono previste non solo sanzioni amministrative ma anche denunce penali che possono arrivare fino a due anni di reclusione. Sono state inoltre posizionate tre “fototrappole” nei luoghi dove con maggiore frequenza vengono riscontrate le violazioni. Ed hanno già dato i loro frutti visto che sono state fotografate numerose persone che presto si vedranno recapitare a casa le relative sanzioni.

Share This Post

Scrivi un commento