Firmato l’accordo per il via ai lavori al ponte di Cadugo

Il borgo di Guinadi (foto dal sito www.amalaspezia.eu)
Il borgo di Guinadi (foto dal sito www.amalaspezia.eu)

Mentre ci sono opere di cui si richiede il finanziamento ce ne sono altre cui sembra pronto l’avvio dei lavori. Come il ripristino del ponte di Cadugo a Pontremoli, nella frazione di Guinadi, che collega alla Cervara. È stato infatti recentemente firmato l’accordo di programma tra la sindaca di Pontremoli, Lucia Baracchini e l’assessore regionale, Vincenzo Ceccarelli, per il recupero del ponte sul Torrente Verde sulla strada comunale per Cervara che è rimasto danneggiato dagli eventi alluvionali del 5-7 novembre 2014. Si tratta di un impegno economico complessivo di 430 mila euro, di cui 400 mila sono finanziati dalla Regione mentre i restanti 30 mila sono a carico del Comune di Pontremoli. La tempistica per la conclusione dell’opera è valutata attorno all’anno, di cui circa 150 giorni per la progettazione e procedure di gara mentre circa 220 giorni per l’esecuzione dei lavori dal momento della consegna del cantiere fino al collaudo tecnico dell’opera. Quindi, se tutto scorre liscio, entro la fine del 2017 il ponte dovrebbe essere pienamente operativo. In effetti i danni causati dalle piogge erano stati piuttosto marcati con il cedimento della fondazione della spalla destra del ponte, l’apertura di una lesione di alcuni centimetri del muro di pietrame e l’abbassamento della pavimentazione stradale di circa 15 cm. I lavori prevedono ora il consolidamento di parte della spalla destra del ponte tramite micropali e strutture in cemento armato, la demolizione e la ricostruzione della spalla destra del ponte in muratura di pietrame (ovvero la parte che presenta la lesione), la realizzazione di una scogliera di massi ciclopici a protezione del ponte dall’erosione del corso dell’acqua ed infine il rifacimento della pavimentazione stradale.

Condividi

Scrivi un commento