Tags: Zeri

Il ritorno della razza bovina Pontremolese

Originaria del territorio dei sei comuni dell’Alta Lunigiana è da molti decenni a rischio di estinzione, ma oggi può contare su un centinaio di capi. Animali di piccola statura e con arti corti e robusti sono stati a lungo utilizzati per il lavoro nei campi e nelle cave di marmo La vacca Pontremolese per molti…

Quando l’ Enel era una realtà importante  per Pontremoli

La società ha trasferito anche le squadre tecniche ad Aulla e il centro di via Roma è definitivamente chiuso e desolatamente deserto. Realizzato negli anni Cinquanta ospitava una quarantina di dipendenti Il centro Enel di Pontremoli ha rappresentato per anni un punto di riferimento per la città e per tutto il territorio posto sotto la…

La gabella del sale toscano  in Lunigiana

Alessandro Malaspina fu autore di una “Memoria” indirizzata a Girolamo Maraffi Rovistando tra volumi impolverati è venuta in mano una “Memoria di Alessandro Malaspina sulla gabella del sale toscano in Lunigiana”, presentata da Manfredo Giuliani. Il navigatore Alessandro si ritirò a Pontremoli per ragioni familiari, una fu la lite patrimoniale col fratello Luigi, che si…

Quel “Rastrello” sul passo  tra Zeri e la Val di Vara

Le origini del toponimo in un luogo di confine fra i territori di Genova e di Firenze Confini e controlli in un saggio sulla peste del 1720 Un saggio storico di recente pubblicato da Fr. Cristiano Venturi, custode dell’Eremo di Santa Maria Maddalena in Adelano (L’epidemia di Marsiglia del 1720, disponibile in forma integrale sul nostro sito…

“Bosco”: al Festival dei Popoli il paese nella valle di Rossano

Prestigioso premio al film di Alicia Cano Menoni, giovane regista sudamericana Ci sono tredici anni di riprese dietro a Bosco, il docufilm sul paese nascosto nell’Appennino girato e diretto da Alicia Cano, giovane documentarista sudamericana, presentato la scorsa settimana al Festival dei Popoli di Firenze e premiato con la menzione speciale della giuria per il…

Quell’alpino di Zeri che non  arrivò sui monti della Grecia

Evaristo Bolleri morì ottant’anni fa nel naufragio del piroscafo “Firenze” silurato davanti a Valona Nel 1940 Evaristo Bolleri aveva 30 anni; viveva a Zeri, ma era tornato a vestire la divisa grigio verde, richiamato sotto le armi per l’ennesima guerra del Duce, quella contro la Grecia. Dopo le campagne per la “conquista” delle colonie d’Africa,…

Con l’ascolto empatico inizia la relazione di aiuto

Si è svolto a Patigno il campo-scuola di formazione di Azione Cattolica Nonostante le restrizioni che hanno caratterizzato l’estate appena trascorsa, si è potuto svolgere regolarmente il campo-scuola di formazione sull’”ascolto empatico” promosso dalla Azione Cattolica diocesana. Un campo residenziale (nel quale, cioè, i partecipanti erano presenti fisicamente) che si è tenuto a Patigno di…

Enrico Giannichedda sabato 18 luglio alla prima delle “Notti della Archeologia” di Aulla Tornano anche in questo mese di luglio, nel cortile della parrocchia di San Caprasio ad Aulla gli appuntamenti con “Le notti della archeologia”. Sabato 18 luglio, alle 21, Enrico Giannichedda, archeologo che ha scavato a San Caprasio, presenterà il suo “Quasi Giallo,…

Storie e volti nelle tante nostre Pietre di Libertà

Sono più di 80 i cippi, le lapidi e i monumenti relativi alla seconda guerra mondiale. Un libro pubblicato a cura delle sezioni Anpi di Pontremoli e di Zeri Sono stati necessari anni di lavoro sul campo, di ricerca negli archivi e di accurata consultazione di giornali e libri pubblicati nel secondo dopoguerra per censire…

Zeri ha ricordato il terribile rastrellamento di 75 anni fa

Dal 21 gennaio 1945 lo zerasco e la Val di Vara furono investite da un vasto rastrellamento: nell’anniversario si è svolta a Patigno una cerimonia in ricordo Sono passati 75 anni, ma Zeri non dimentica e martedì 21 gennaio la locale sezione dell’ANPI con l’Amministrazione Comunale ha organizzato la cerimonia in ricordo del rastrellamento nazifascista…